Primo Piano

USD MATERA - Chisena: "Sappiamo che nessuno ci regalerà niente. Marsico? Gran spolvero"

Roberto Chito
08.11.2019 20:10

Il tecnico-giocatore Tonio Chisena, FOTO: TUTTOMATERA.COM

"Finora i risultati ci stanno dando ragione. Nonostante si tratti di Seconda Categoria non dobbiamo sottovalutare niente e nessuno. Il nostro obiettivo deve essere sempre quello di dare il massimo in ogni partita. Dobbiamo lavorare, tutti quanti insieme, per poter raggiungere l’obiettivo finale". Sono le parole di Tonio Chisena, tecnico-giocatore dell’Usd Matera che nella conferenza stampa pre-partita, in vista del match contro il Calvello ha fatto il punto della situazione.

SULLA SETTIMANA: "È stata impegnativa dal punto di vista fisico e mentale. La squadra, però, si è ben allenata. Dopo la trasferta di Brienza, dobbiamo affrontare ogni partita fuori casa con la giusta determinazione perché nessuno ci regalerà niente. Siamo la favorite e tutti contro di noi daranno il massimo. Dobbiamo sempre farci trovare pronti, soprattutto dal punto di vista mentale. Di fronte, ci aspettiamo sempre squadre aggressive".

SULLA SQUADRA: "Abbiamo un organico competitivo e di tutto rispetto. Sono ragazzi che abbiamo scelto insieme alla società e che abbiamo fortemente voluto. Loro, in campo, stanno soddisfando tutte le attese".

SUGLI ASPETTI: "Dobbiamo solamente evitare le pause durante le partite e le eventuali distrazioni che potrebbero arrivare quando andiamo in vantaggio. Non dobbiamo commettere cali di tensione".

SULLE CONDIZIONI METEO: "Ormai ci avviciniamo sempre più all’inverno e quando andremo a giocare nel potentino ci aspettiamo una temperatura più rigida. Però, dopo che comincia la partita il tempo è sempre uguale per tutti. Domani poi, giocheremo su un campo sintetico come accaduto a Brienza. Si tratta di un aspetto che potrebbe giovarci perché siamo una squadra tecnica".

SULLE ASPETTATIVE: "Ci aspettiamo una crescita individuale e di gruppo perché ci stiamo amalgamando e trovando i giusti sincronismi".

SULLA CRESCITA: "Lavoriamo per crescere sotto tutti i punti di vista. Siamo partiti con molto ritardo ma con il passare delle settimane stiamo cercando di migliorare tutti gli aspetti e cercando di uscire da questa situazione in maniera egregia".

SU MARSICO: "Me lo aspettavo questo suo grande rendimento. Si tratta di un ragazzo che ha grandissima fame di calcio. Per me è davvero un piacere vedere un amico fraterno in grandissimo spolvero".

SU MOSCATELLO: "Sono contento anche per lui. A 46 anni ha coronato il sogno di realizzare un gol allo stadio. Credo che sia stato un evento che resterà indelebile nella sua memoria".

NAZIONALE - Verso Bosnia Erzegovina e Armenia: il ct Mancini chiama tre volti nuovi, due sono i ritorni. La lista completa
USD MATERA - Ferrullo: "Parte un mini ciclo: vogliamo il massimo. Il gruppo sta molto bene"