Primo Piano

MATERA - Il bando per la manifestazione d'interesse è pronto: gli aspetti principali per la proposta

Roberto Chito
13.05.2019 12:11

Una fase della conferenza stampa al Comune, foto: TuttoMatera.com

Trecento mila euro per ripartire dalla Serie D. Questo, in sintesi, l’esito della conferenza stampa andata in scena questa mattina presso il Comune di Matera. Chi vorrà far ripartire il calcio nella Città dei Sassi, sa bene che le norme della Figc sono molto più stringenti rispetto al passato visto che il famoso articolo 52 è stato modificato.

Il bando per quanto riguarda la manifestazione d’interesse, però, è pronto. A breve sarà pubblicato e sarà svelato al pubblicato. Da questo punto di vista il Comune è stato praticamente chiaro: sarà attivo per un mese, con scadenza fissata per il 14 giugno. Dopodiché si provvederà a decidere quale sarà la proposta migliore per assegnare il nuovo titolo sportivo. Il tutto, però, dovrà passare da una verifica della Figc che dopo aver dato il proprio ok, aprirà al futuro del calcio materano. Un bando pubblico che chiama a raccolta imprenditori e società, chiamate a prendersi l’onore di far ripartire il calcio a Matera dopo le vicissitudini delle ultime stagioni.

Ovviamente, il Comune di Matera, prima di pubblicare il bando si è dovuto interfacciare con la Figc per capire quali sono le norme variate rispetto al passato. Sicuramente, i trecento mila euro a fondo perduto potrebbero rappresentare un piccolo problema. In questo momento, dopo le uscite pubbliche di alcuni imprenditori bisognerà passare ai fatti: come? Presentando la manifestazione d’interesse presso il Comune di Matera. Perché il futuro del calcio materano passa attraverso questo passo atteso da diverso tempo. Ora tocca agli imprenditori rispondere presenti.

MATERA - Verso il bando per la ripartenza: il comitato di controllo pronto a fare la sua parte
MATERA - Tragni detta la linea: "Rispettato i requisiti della Figc. Ci aspettiamo grandi risposte"