Campionato

Girone C, decisi i recuperi della Viterbese: da febbraio a maggio sarà un tour de force. E resta in bilico una partita

Redazione TuttoMatera.com
15.02.2019 18:46

Immagine d'archivio, foto: Fonte Web

Al momento tutte le date sono state occupate. La Lega Pro ha ufficializzato i quattro recuperi della Viterbese, e al momento ha occupato tutte le date libere da qui al termine del campionato dei laziali. Sì, perché se la squadra di Antonio Calabro arriverà in finale di Coppa Italia, si troverà al termine del campionato senza aver giocato una partita.

E tutto questo potrebbe inevitabilmente portare allo slittamento dei play off. Infatti, il prossimo 20 febbraio i gialloblu dovranno recuperare il match di campionato contro il Siracusa. Poi, sette giorni dopo dovranno giocare gli ottavi di finale di Coppa Italia contro il Teramo. Se la Viterbese passerà il turno, come da calendario, dovrà scendere in campo il 6 marzo per giocare il quarto di finale contro il Teramo. In caso di vittoria, con l’accesso alle semifinali, anche il 13 e il 27 marzo saranno date occupate. E anche in caso di arrivato in finale, il 10 e il 24 aprile possono depennare dal calendario.

Al momento, con queste ipotesi, la Lega Pro ha occupato tutte le date dei laziali. Perché il 20 marzo giocheranno contro la Virtus Francavilla, il 3 aprile contro il Catania, e il 17 aprile contro la Cavese. Il primo maggio poi, a soli tre giorni dal gong del campionato, la Viterbese affronterà anche il Catanzaro. Al momento, bisogna decidere la partita contro il Monopoli. L’unico problema è che il campionato termina il 5 maggio, e tutte le date sono occupate.

   

CALENDARIO RECUPERI

Siracusa-Viterbese (mercoledì 20 febbraio, ore 14.30)

Virtus Francavilla-Viterbese (mercoledì 20 marzo, ore 14.30)

Catania-Viterbese (mercoledì 3 aprile, ore 14.30)

Viterbese-Cavese (mercoledì 17 aprile, ore 20.30)

Catanzaro-Viterbese (mercoledì 1 maggio, ore 14.30)

Viterbese-Monopoli (da decidere)

Commenti

Olimpia Matera, parla Origlio: "Banco di prova importante: posta in palio davvero alta"
Siracusa, il caos dopo il blitz di Rende: cronaca di una giornata davvero folle. E adesso cosa accadrà? La situazione