L'Intervista

Ripoli: "Nel progetto XXI Settembre la soluzione per salvare il club"

Roberto Chito
26.09.2018 16:20

L'avvocato Vitantonio Ripoli, foto: Emanuele Taccardi

"La questione dell’ammodernamento dello stadio XXI Settembre risolverebbe anche i problemi finanziari del club, in quanto il partner finanziario del progetto sarebbe un top club della Serie A che disputa le coppe europee, che rileverebbe in toto la società". Il messaggio è firmato da Vitantonio Ripoli. L’avvocato e socio del club biancoazzurro, attraverso un post diffuso sui social ha lanciato un’indiscrezione davvero importante.

In queste settimane si è parlato di riammodernare lo stadio XXI Settembre che nel periodo del 2019 sarebbe destinato ad aria parcheggi visto l’evento di Capitale Europea della Cultura. In questo modo, il Matera andrebbe a giocare a La Martella, il cui impianto deve essere praticamente messo a nuovo. E su questo, Vitantonio Ripoli, precisa: "Non c'è nessun intento speculativo in questo progetto. Il promotore del progetto di finanza sarebbe il Matera Calcio e non altri. La destinazione a stadio, pertanto, rimarrebbe immutata con il vantaggio di avere un impianto polifunzionale in grado di ospitare anche altri eventi oltre quello calcistico. Se l'operazione andasse in porto ci sarebbero enormi vantaggi per la comunità calcistica. Verrebbe risolto in maniera definitiva il problema atavico degli impianti sportivi perché La Martella potrebbe essere utilizzato per gli allenamenti della prima squadra e per le competizioni ufficiali delle squadre minori".

Ripoli sostiene che il club biancoazzurro sarebbe rilevato anche da una grossa società di Serie A: "Capirete, quindi, quanto sia importante che il progetto vada avanti perché l'ingresso del suddetto club avverrebbe subito dopo aver sottoscritto un protocollo di intesa con la locale amministrazione comunale che consacri il percorso- realizzazione di un impianto da almeno cinquemila posti, omologato dalla Figc, a La martella a spese, esclusivamente, dello Stato con utilizzo dei fondi destinati alle zone periferiche, destinazione dell'area del XXI Settembre a parcheggio per tutto l'anno 2019, assenso di massima all'ammodernamento del XXI Settembre".

L’occasione è ghiotta: "L'auspicio è che non si perda questa grande occasione perchè il 2019 non tornerà mai più. La citta ha solo da guadagnare da questa operazione. Ripeto, si risolve una volta per tutte il problema degli impianti sportivi, si fronteggia con successo la "drammatica emergenza" dei parcheggi per l'anno 2019 dove si prevede l'arrivo di almeno un milione di visitatori. Si assicura un futuro più che roseo alla compagine sportiva e, soprattutto, si crea un impianto polifunzionale aperto al servizio quotidiano dell'intera città in linea con la filosofia che ha animato le grandi realtà calcistiche nazionali ed internazionali".

Commenti

Andrisani: "Solo contatti per ora. Rapporto con Ripoli? La verità"
Stadio-Club: è un binario unito. Arriva l'occasione giusta per tutte le parti?