Calcio News

Real Madrid, Perez attacca: "Decisione sproporzionata". E Lopetegui: "Agito con lealtà"

Redazione TuttoMatera.com
15.06.2018 10:05

Lopetegui e Perez nella sala dei trofei del Real Madrid, foto: Fonte Web

"Lopetegui aveva due sogni nella vita ed erano compatibili: guidare la Spagna al trionfo nel mondiale ed allenare il suo Real Madrid, cosa che oggi diventa realtà. Non c’è alcuna ragione valida perché Julen oggi non sia in panchina contro il Portogallo, è una reazione assurda di orgoglio mal risposto". Attacca il presidente dei Blancos Florentino Perez nella conferenza stampa di presentazione dell’ex ct.

Inutile dire che le ultime ore fra Spagna e Real Madrid siano state ore davvero delicate e di tensione. E Perez, poi, rincara la dose: "È stata una risposta sproporzionata, ingiusta e senza precedenti. Si è parlato di slealtà da parte nostra e una cosa così la può dire solo uno che si sente padrone delle persone, una cosa felicemente superata dalla Spagna da tempo. Siamo arrivati ad un accordo e abbiamo deciso di renderlo pubblico come atto di trasparenza per non pregiudicare il lavoro della Nazionale".

Dal presidente al tecnico, che parla un'ora dopo la prima conferenza stampa del neo ct Hierro. E Lopetegui, si autodifende: "Ho agito con lealtà ma dopo un accordo iniziale, qualcosa è cambiata e non ho capito perché. È stata una giornata surreale. Mi sarebbe piaciuto che Rubiales facesse le cose in altro modo. Ieri è stato il giorno più brutto della mia vita per la morte di mia madre. Oggi, invece, è il più bello".

Commenti

Buongiorno Mercato - Casertana, accelerata per una punta. Catania, riflessioni in corso: un difensore saluta? Catanzaro, altre idee
Di Lorenzo, una big di Serie A piomba sull'ex terzino biancoazzurro?