Calcio News

Champions League, Var decisiva: la Roma va fuori ai supplementari. Tanti rimpianti e rabbia infinita per i giallorossi

Redazione TuttoMatera.com
06.03.2019 23:55

Una fase di Porto-Roma, foto: Fonte Web

Quando non capisci le decisioni del Var. Perché se poi sono queste a decidere una qualificazione, allora la rabbia è tanto. E forse, anche per questo Florenzi, al triplice fischio scoppia in lacrime. Perché c’è tanto da recriminare per due pesi e due misure.

Un’ingiustizia sì, perché la Roma esce in questo modo dalla Champions League dopo delle decisioni davvero shock. Perché il Var decide l’uscita della Roma che viene battuta per tre a uno dal Porto, dopo 120 minuti di una partita che è stata davvero una battaglia. Un’amarezza incredibile per i giallorossi che pagano le solite ingenuità in fase difensiva, e nonostante De Rossi rimette tutti in piedi, nella ripresa, un altro blackout porta la partita ai supplementari. La Roma, nonostante qualche sbavatura, però, è sempre sul pezzo.

L’occasione, anche nell’extra-time di poterla chiudere con Dzeko per ben due volte. Poi, entra in campo la Var che assegna un rigore a dir poco troppo generoso per il Porto, e qualche minuto dopo non prende la stessa decisione per la Roma. Eccesso di Var, ma due pesi e due misure. E così, si decidono le qualificazioni. E i giallorossi sono stati tremendamente beffati.

Tifosi-sindaco: l'incontro si farà. Arrivano la prime risposte sul futuro?
Champions League, l'altra partita - Psg da horror e il Manchester United vola ai quarti firmando una grande rimonta