CHAMPIONS LEAGUE - Liverpool sul tetto d'Europa: apre Salah, chiude Origi. Alisson è decisivo: alla fine è festa

Redazione TuttoMatera.com
02.06.2019 12:10

Il Liverpool in festa, FOTO: UEFA.COM - ALEXANDER ASSENSTEIN

Alla fine è vendetta. Dopo aver perso la Premier League al fotofinish, il Liverpool alza al cielo la Champions League. è festa Reds nella notte di Madrid. Salah e Origi decidono la finale contro il Tottenham. I ragazzi di Klopp hanno il merito di sbloccarla subito e costringere, sin da subito, gli Spurs a rincorrere.

Per il Liverpool, dunque, le cose si mettono subito bene. Dopo 2’ arriva il vantaggio: Sissoko tocca la sfera con la mano, e l’arbitro con l’aiuto del Var offre a Salah il pallone giusto per insaccare dagli undici metri. La partita cambia. Perché il Liverpool è molto più guardingo, mentre il Tottenham ci prova in tutti i modi, spesso con conclusioni da fuori che non spaventano Alisson. Il portiere brasiliano, però, nella ripresa, è chiamato agli straordinari. Gli Spurs di Pochettino aumentano i decibel del proprio attacco ma l’ex Roma si conferma insuperabile.

La svolta nel finale di partita: perché al 40’ è Alisson che compie un incredibile miracolo su Eriksen e tre minuti dopo arriva il raddoppio. Il Liverpool, realizza il due a zero da calcio d’angolo: Matip tocca per Origi, che se la sistema e colpisce in diagonale. Lloris non può arrivarci: a Mardid, è festa per Klopp e i suoi ragazzi.

SERIE C - Vicenza, gran colpo per la panchina: Rosso convince un'ex bandiera e infiamma il popolo biancorosso
PLAY OUT - Bisceglie, si mette tutto in salita: Sorrentino lancia la Lucchese