Tutto Calcio

NAZIONALE - Mancini: "Ripartiamo dalle cose fatte nell'ultimo anno. L'Armenia? Guai a sottovalutarla: ecco i motivi dell'insidia"

Redazione TuttoMatera.com
04.09.2019 22:30

Il ct Roberto Mancini, FOTO: FIGC.IT

"Dobbiamo riprendere da dove abbiamo finito. Avremo delle difficoltà perché ci ritroviamo dopo mesi ma sappiamo che sarà sempre così. Dobbiamo ripartire dal gioco e da come la squadra interpreterà la sfida dal punto di vista offensivo. Dobbiamo migliorare molto in questi aspetti quest’anno". alla vigilia della sfida contro l’Armenia, il ct Roberto Mancini indica la strada da percorrere. Anche perché, la sfida di domani non sembra essere così facile come sembra: "Perché loro sono più avanti nella preparazione rispetto a noi. Però, vogliamo la qualificazione ad Euro 2020 il prima possibile e sappiamo che le prossime partite da questo punto di vista saranno fondamentali. In questo momento non siamo al top ma dobbiamo sopperire a questo gap con altre componenti che abbiamo. Le insidie? Oltre all’aspetto della condizione, non bisogna sottovalutare l’Armenia. È una squadra che in questi mesi è davvero migliorata. In più, provengono da un’ottima prova contro la Grecia. L’Italia poi, storicamente, ha sempre fatto fatica qui. Per questo, tocca a noi sfornare una grande prova". Sulla formazione da opporre all’Armenia, sembra che il ct Mancini abbia le idee davvero chiare: "L’ho già decisa in linea di massima: posso solamente dirvi che ho un solo dubbio. Gli infortunati? Dispiace per Chiellini, Pavoletti e Cragno che hano subito problemi seri e dovranno star fuori un po’. Gli altri, invece, dovrebbero risolversi a breve".

NAZIONALE - Quasi pronti l'undici anti-Armenia: solo due dubbi. Ma Mancini riparte dalle certezze degli ultimi mesi
UNDER 21 - Locatelli: "C’è grande rammarico per l’Europeo, ora dobbiamo rimboccarci le maniche"