Sala Stampa

Imbimbo: "Contento a metà. Ma questi test ci fanno capire molto"

Roberto Chito
08.09.2018 22:55

Il tecnico Eduardo Imbimbo, foto: Emanuele Taccardi

"Abbiamo fatto bene su alcuni aspetti, mentre meno bene su altri. Non eravamo al top e di fronte c’era una squadra di Serie B, la cui differenza si sente. Abbiamo retto bene per venti minuti. Dopodichè sono venute fuori alcune lacune tattiche e di lettura". È il commento di Eduardo Imbimbo, nel post partita contro il Cosenza di questo pomeriggio.

Un test importante, anche se al Matera è mancato solo il gol: "Da questo punto di vista voglio più cattiveria e più determinazione nella giocata. Questo ti premia e soprattutto, ti fa arrivare al gol con più facilità. Su questo dobbiamo continuare a lavorare. Sono convinto, che la squadra, affrontando un team di categoria superiore ha ben capito cosa serve per affrontare un campionato difficile e alla massima concentrazione. La condizione? Da una parte non vediamo l’ora di scendere in campo. Invece, dall’altra abbiamo bisogno di più tempo per poter smaltire i carichi di lavoro. La medicina giusta, per ottimizzare al massimo il lavoro, sarebbe lo slittamento ulteriore di altri giorni del campionato".

Una settimana fa si è chiuso il mercato. I biancoazzurri hanno operato secondo una logica ben precisa. Imbimbo, nel fare il bilancio delle operazioni, lascia anche una porticina aperta in vista del futuro: "Sì, sono molto soddisfatto. Devo dire, però, che ho una società e un direttore sportivo lungimiranti. Per questo, se in futuro si presenterà l’occasione di poter far fare a questa squadra un ulteriore salto di qualità, sono sicuro che la società non se la farà scappare".

Commenti

Dammacco: "Mancato il gol. Nuova posizione? Decide solo il mister"
Volume: "Club fatto di veri uomini. Ecco per chi lotteremo sempre"