Primo Piano

Auteri: "Matera, mai demeritato. Il futuro? Così stanno le cose"

Roberto Chito
29.04.2018 21:10

Il tecnico Gaetano Auteri, foto: Emanuele Taccardi

"Come sapete il mio contratto è in scadenza. I problemi che ci sono qui li sapete tutti. Ho concluso la mia terza stagione sulla panchina del Matera. Questa squadra è stata temuta e rispettata da tutti. E per tutta la Città è stata una bella immagine". Sono le parole di Gaetano Auteri che mette un punto interrogativo sul suo futuro, subito dopo la vittoria dei biancoazzurri contro il Catania.

Nell’analizzare la vittoria dei suoi, poi, il tecnico siciliano, afferma: "Tanta è la differenza di organico fra noi e il Catania. Qui ci sono dei ragazzi che sono al primo anno di Serie C e nonostante questo si stanno esprimendo davvero bene. Il Matera, quest’oggi non ha mai demeritato. Abbiamo chiuso bene gli spazi e di conseguenza fatto la nostra partita. Negli ultimi venti minuti, poi, sono cambiati gli equilibri. In sostanza, il primo tempo è stato equilibrato. Abbiamo accettato il confronto anche oggi facendo giocare poco il Catania, e forse anche per questo non siamo riusciti a creare tantissimo. Nella ripresa, invece, dopo la sostituzione di De Falco, abbiamo cambiato qualcosa".

Il campionato ha emesso già un primo verdetto questo pomeriggio. E Auteri, afferma: "Il Lecce è stato primo per quasi tutto il torneo. Ha avuto solamente un piccolo calo. Il Catania gli era salito addosso e man mano si è sciolto. Complessivamente bisogna dare onore e merito ai salentini. Il Catania, però, può star tranquillo. Ha un grande pubblico che può trascinare al meglio questa squadra nei play off".

Commenti

Catania, ko indigesto a Matera: la decisione del club rossoazzurro
Di Livio: "Matera, coraggio ed orgoglio. Play off? La mia idea"