Serie A

SERIE A - Inter, Spalletti va all'attacco: "Mi difendo dalle offese. Il club pensa al meglio". E Marotta: "Voci che danno fastidio: testa all'obiettivo"

Redazione TuttoMatera.com
14.05.2019 09:45

Il tecnico Luciano Spalletti, foto: Fonte Web

"Sono tre mesi che si scrivono sempre le stesse cose: se ogni settimana si dice che piove tutti i giorni, prima o poi piove. La qualità è quando lo dici e ci azzecchi subito. Se da due anni si scrivono le stesse cose, vorrà dire che qualcosa la sanno". Tuona Luciano Spalletti nel post-Chievo, dove l’argomento principale è soprattutto quello relativo al suo futuro.

Perché le ultime indiscrezioni danno ormai ad un passo dalla panchina neroazzurra Antonio Conte. E il tecnico di Certaldo, poi, continua: "Ora arrivano a fare offese ben precise: a chiamarmi bollito o a dire che sono alla frutta. Io mi difendo e difendo l’Inter. Durante la stagione ci sono momenti in cui qualche posizione va presa. Da otto anni qui fanno la stessa cosa, e io dico agli interisti di difendersi. Poi è normale che Marotta cerca il meglio per l’Inter, ma vedo disparità nei trattamenti. Io rassegnato non lo sono mai. Ovviamente, uno non vorrebbe mai che tocchi a lui, ma è normale che si cerchi il meglio per la società. Fa parte del ruolo dell’allenatore che è precario. Ma non dimentichiamoci da dove siamo partiti".

Nel pre-partita, invece, l’ad Beppe Marotta, su questo tema, ci ha glissato: "Credo che sia la nuova generazione della comunicazione, bisogna sostenere questo confronto dialettico che non è facile perché infastidisce. Ma va riconosciuto il lavoro fatto da Spalletti: l'obiettivo era quello di arrivare in una posizione Champions e lo sta facendo nel migliore dei modi. Non riesco a capire le critiche rivolte nell'ultimo periodo".

SERIE A - Trentaseiesima giornata, i posticipi del lunedì: l'Inter vede la Champions League, ora manca l'ultimo passo. Il Bologna vede la salvezza e inguaia il Parma
GIRONE C - Catania, Novellino dopo l'esonero: "Rimasto stupito ma a volte non si viene capiti bene"