L'Intervista

Imbimbo: "Matera, si può arrivare lontano. Barbaro? La mia idea"

Roberto Chito
02.09.2018 18:11

Il tecnico Eduardo Imbimbo, foto: Sandro Veglia

"Devo dire che la squadra mi ascolta alla lettera. E soprattutto, adesso ha ben capito qual è il mio modo di far calcio". Sono le parole del tecnico Eduardo Imbimbo che ad un mese dall’inizio della preparazione, vede sempre più crescere il suo Matera che in queste settimane sta lavorando per poter trovare il top della condizione in vista dell’inizio di campionato fra quindici giorni.

Il tecnico biancoazzurro, a La Gazzetta del Mezzogiorno, ha parlato dei progressi che sta facendo la sua squadra. C’è tanto da lavorare ma Imbimbo, è soddisfatto: "Questa squadra ha una buona struttura. Mi avvalgo di ragazzi volenterosi e disposti al sacrificio. Di sicuro, in questo momento dobbiamo lavorare ancora tanto. In ogni caso, sono davvero contento di avere a disposizione un gruppo compatto, che secondo me con il trascorrere del tempo migliorerà. Noi non possiamo far altro che basarci sul lavoro quotidiano. E proprio in tal senso, con l’impegno quotidiano, si potrebbe arrivare a conquistare risultati che tutti vorremmo".

Imbimbo, poi, commenta gli ultimi innesti di questo mercato: "Auriletto ed El Hilali sono sicuramente elementi di prospettiva. Si confronteranno in una nuova realtà che potrebbe regalare loro soddisfazioni. Sono sicuro che possano darci una mano per quel che sarà il nostro campionato. Infine, non ci lasceremo sfuggire occasioni che potrebbero arrivare dagli svincolati. Barbaro? Si tratta di un giocatore tecnico e dotato di accelerazioni. Speriamo che possa sfruttare tutte le sue potenzialità".

Commenti

Serie A, gli anticipi: Inter, arriva la prima vittoria. Juventus, sono tre su tre
Serie A, la terza giornata: Sampdoria e Sassuolo, che notte. Prima vittoria per la Lazio