Basket

ESCLUSIVA - Olimpia Matera, Battaglia: "Possiamo fare grandi cose. Il torneo? Ecco come lo vedo"

Roberto Chito
02.10.2019 12:45

La guardia Pasquale Battaglia, FOTO: ROBERTO LINZALONE-OLIMPIAMATERA.IT

"Conquistare i primi due punti era molto importante. È essenziale partire con il piede giusto in un nuovo campionato. Poi, giocare la prima in casa, con tutte le attese da parte dei tifosi non è facile per le varie emozioni e tensioni. Era importante vincere e ci siamo riusciti. Adesso abbiamo abbastanza materiale per poter lavorare e migliorare ancora tanto". Sono le parole di Pasquale Battaglia, guardia dell’Olimpia Matera che intercettato da TuttoMatera.com, fa il punto della situazione in casa biancoazzurra.

TRASFERTA A CORATO: "Sappiamo che sarà una partita difficile. Hanno dimostrato il loro valore a Palestrina, vincendo su un campo molto difficile da espugnare. Hanno fatto molto bene, dimostrando di essere una squadra offensiva, ma avendo anche ottime qualità difensive visto che hanno lasciato Palestrina solamente a 48 punti. Noi, però, ci andremo a giocare questa partita con lo spirito giusto. Vorremmo portare a casa il massimo e conquistare anche in trasferta i primi due punti della stagione".

L’EX SERENI: "Ci siamo sentiti in queste ore. A lui mi lega un rapporto fraterno. Non abbiamo giocato insieme solamente a Matera, ma anche in altre piazze. Abbiamo parlato dei rispettivi esordi, facendoci i complimenti a vicenda per le vittorie ottenute. Poi, ovviamente quando si scende in campo ognuno deve pensare al bene della sua squadra. Posso dire che saremo avversari solamente per 40 minuti, ma a fine partita comunque vada ci abbracceremo".

IL GRUPPO: "Non mi piace fare paragoni con il gruppo della passata stagione, perché ogni anno ha una storia a sé e gli obiettivi possono essere differenti. Dell’Olimpia di quest’anno posso sicuramente dire che è un gruppo che può ancora crescere tanto nelle prossime settimane. Abbiamo tanti margini di miglioramento e possiamo fare sicuramente bene in questa stagione".

GLI OBIETTIVI: "Ovviamente sappiamo quelli che sono i traguardi societari. Però, ogni giocatore quando scende in campo dà sempre il massimo e lotta ogni partita per vincerla. D’altro canto, siamo ancora all’inizio. Dobbiamo guardare partita dopo partita con la consapevolezza che possiamo ambire alle zone alte della classifica. Ovviamente a fine campionato si vedrà".

IL CAMPIONATO: "Rispetto allo scorsa stagione non c’è una squadra ammazza-campionato come lo è stato Caserta. Per questo, il torneo di questa stagione è più imprevedibile, dunque più difficile. Soprattutto le squadre che ambiscono alle zone alte, sono tutte allo stesso livello. Due punti in più o in meno possono essere decisivi quest’anno".

LE FAVORITE: "Credo che noi, Salerno, Palestrina, Bisceglie, Corato e qualche altra sorpresa, lotteremo fino alla fine per le prime quattro posizioni che sono un po’ l’obiettivo di tutte le squadre che ambiscono a centrare i play off".

MATERA - Nasce un nuovo club: venerdì la presentazione. Ecco da dove si parte
GIRONE C - Bisceglie, è ufficiale: dall'accordo alla firma, Pochesci sulla panchina neroazzurra