L'Intervista

Andrisani: "Aspettavo ben altre risposte. Piano B? La situazione"

Roberto Chito
05.09.2018 22:51

Il presidente Nicola Andrisani, foto: Sandro Veglia

"Abbiamo presentato un progetto nel quale il tessuto imprenditoriale della Città deve riconoscersi. Abbiamo chiesto alle associazioni di categoria di entrare in società, facendo anche loro questo progetto. Speriamo che ci siano risposte positive in questo senso". A parlare è il presidente Nicola Andrisani, subito dopo l’incontro che si è tenuto presso il Comune di Matera con le associazioni di categoria.

L’incontro, però, non è andato come si immaginava il numero uno del club biancoazzurro: "Alla fine, solamente la Confapi ha deciso di accettare questo progetto che abbiamo presentato nella giornata di oggi, attraverso un contributo di 50 mila euro. Le altre hanno deciso di portare avanti alcune campagne di sensibilizzazione, ma allo stato attuale non c’è niente di concreto. Sinceramente, da questo incontro di aspettavamo molto di più. Scadenze? Non ci sono termini. Abbiamo una Ferrari tra le mani che necessita di benzina per poter camminare. Noi, però, ne abbiamo poca. Per questo, non ci possiamo nemmeno tanto spingere oltre".

Qualee sarà il Piano B? Andrisani, precisa: "Da domani continuerò a lavorare, ma non so dove arriverò. Adesso c’è anche il problema della fidejussione, ma ci stiamo lavorando. È uno scoglio importante perché si tratta di bei soldini per poter risolvere questo problema. Abbonamenti? Non biasimo i tifosi. Loro vogliono vedere il progetto, il prodotto finale: è giusto così. Sono sicuro che si arriverà a 1000-1200 tessere. Io, invece, mi aspettavo una sensibilizzazione maggiore dal tessuto imprenditoriale cittadino che al momento non c’è".

Commenti

Da Matera 2019 alle Banche: ecco le altre piste. Novità in vista?
Matera-Cosenza, parte la prevendita del match: tutte le info utili