Gli Azzurri

Nazionale, parla Mancini: "Bene la Nations League, ma l'obiettivo è l'europeo. Le scelte? Questo il motivo delle decisioni"

Redazione TuttoMatera.com
08.10.2018 18:05

Il ct Roberto Mancini, foto: Fonte Web

"Con il nostro lavoro riusciremo a mettere insieme una buona squadra. L'obiettivo è qualificarci degli Europei. Abbiamo intrapreso una strada, non semplice. Abbiamo perso con i campioni di Europa del Portogallo per 1-0, con una squadra molto giovane. Abbiamo schierato tutti i giocatori convocati tra Polonia e Portogallo e abbiamo ricevuto critiche anche lì". Parte così la conferenza stampa del ct Roberto Mancini che fa il punto della situazione.

Italia che deve preparare l’amichevole contro l’Ucraina e il match contro la Polonia per il ritorno della prima giornata della Nations League: "La Nations League è meglio delle amichevoli. Ci mettiamo qualcosa in più con i tre punti in palio. Poi se riusciamo ad arrivare primi nel girone siamo felici, secondi ok, con il terzo posto c'è il sorteggio e può diventare un problema. Noi abbiamo intrapreso una strada, ma sapevamo che non sarebbe stato semplice. Abbiamo perso contro i campioni d'Europa per 1-0 schierando una squadra di fatto composta da Under 23. La nostra strada è quella, dobbiamo andare avanti".

Sulle scelte, poi, Mancini, continua: "La mancata convocazione di Belotti, così come quella di Balotelli, deriva da valutazioni tecniche. Sia lui che Balotelli fanno parte di questo gruppo e quando saranno al cento per cento torneranno a farne parte. Giovinco? È un giocatore che sta facendo bene da diversi anni, ha 31 anni. Ha grande qualità, negli ultimi anni non ha avuto la possibilità di frequentare Coverciano e quindi vogliamo vederlo dal vivo e valutarlo".

Commenti

Under 21, parla Di Biagio: "Per l'europeo tutti hanno chance. I giovani? Questa la nostra speranza"
Baby biancoazzurri, che weekend - Under 17 e Under 15, stessa vittoria sulla Reggina. E i primi guardano tutti dall'alto