L'Intervista

MATERA - Fragasso fa il punto: "Ho parlato con tutti: ora aspettiamo il bando per capire il da farsi"

Roberto Chito
11.05.2019 11:56

L'imprenditore materano Giuseppe Fragasso, foto: Fonte Web

"Dipende tutto da cosa ha intenzione di fare il Comune. Perché se si parte dalla Serie D è un discorso. Invece, se si riparte dall’Eccellenza è un altro". A parlare, a TuttoMatera.com, è Giuseppe Fragasso. L’imprenditore materano, poco più di un mese fa ha presentato uno dei progetti per poter far ripartire il calcio in città.

A distanza di tempo, come si stanno evolvendo le cose nella Matera 1933? Abbiamo contattato Giuseppe Fragasso, imprenditore edile della Città dei Sassi per poter fare il punto della situazione, per capire a che punto è l’attività di coinvolgimento per quanto riguarda il suo progetto: "In queste settimane ho parlato con tutti: con persone che hanno già fatto calcio a Matera in passato, come persone che non hanno mai avuto a che fare con il calcio materano. Ho parlato anche con Nicola Benedetto, lo posso dire. Però, al momento non abbiamo ancora avuto un incontro formale per poter sottoscrivere le quote. Ovviamente, il tutto è collegato al bando che il Comune deve presentare per quanto riguarda la famosa manifestazione d’interesse".

Contatti anche importanti in questo momento per poter cercare di formare la giusta cordata che dovrebbe presentare la propria proposta per un progetto per quanto riguarda il calcio materano. E Fragasso continua: "Per far sì che si possano sottoscrivere le quote, è necessario che la società venga costituita. Però, se non conosciamo il bando non possiamo fare nulla. Ovviamente, l’interesse c’è ed è anche tanto. Non solo di persone materane. Perché ho contattato anche amici che hanno aziende in Emilia-Romagna e si sono manifestati interessati".

Tutto dunque, dipende dal Comune, E Fragasso in chiusura è chiaro: "Dopo aver letto le modalità del bando passeremo alle sottoscrizioni delle quote. In quel momento ognuno farà le proprie valutazioni e decidere se far parte del nostro progetto o meno. Il nostro concetto è molto chiaro: la società deve essere solida e garantire nel tempo la continuità del progetto calcistico indipendentemente dai soci che la rappresentano".

MATERA - La settimana è finita: nessuna risposta da parte del Comune, e adesso?
L'OPINIONE - Il Matera ai materani? L'attesa per il bando e un nuovo ciclo che deve partire