Primo Piano

Il match - Matera, si va oltre tutto: terzo successo e quarto posto

Roberto Chito
03.03.2018 18:37

L'esultanza dei biancoazzurri, foto: Emanuele Taccardi

MATERA – I biancoazzurri non si fermano più. Quantomeno sul campo. Arriva la terza vittoria consecutiva. Battuto per 2-1 il Catanzaro, grazie alla doppietta di Dugandzic, e alla rete di Infantino nella ripresa. Partita pazza e ricca di emozioni quella del XXI Settembre. I biancoazzurri, però, alla fine, riescono a portare a casa tre punti davvero importanti e fondamentali pe la rincorsa play off. Altra prova superlativa da parte dei biancoazzurri che se la sono giocati al meglio. Nonostante il Catanzaro non sia stato proprio a guardare, il Matera, alla fine, ha dimostrato anche maturità, riuscendo a portare a casa la partita. Terza vittoria consecutiva e biancoazzurri che si trovano al quarto posto da soli. 

La Partita

Nel primo tempo, avvio straripante del Catanzaro che in pochissimi minuti va vicino diverse volte alla rete. Al 4’ Van Ransbeeck a provarci su punizione: Golubovic, devia in corner. Al 5’ è Nicoletti a provarci da posizione ravvicinata, ancora una volta è superlativo il portiere sloveno che si supera nuovamente un minuto dopo, su Sabato. Il Matera, però, si dimostra davvero cinico. Al 13’ arriva il vantaggio. Invenzione di Strambelli, palla per Di Livio che trova il migliore degli assist per Dugandzic che trafigge Nordi. Il Catanzaro prova a rispondere, ma sono i biancoazzurri a raddoppiare. Poco prima della mezzora, è ancora una volta Di Livio a trovare Dugandzic, perfetto dribbling e pallone alle spalle di Nordi. Al 38’ i biancoazzurri vanno vicinissimi al tris. Ancora Di Livio, questa volta per Strambelli: bellissima botta che termina di pochissimo alta. Nel secondo tempo. È Tiscione a divorarsi la terza rete in due occasioni. La prima al 3’ con un bellissimo tiro a giro: Nordi dice di no. La seconda, poi, con un perfetto assist di Sernicola: botta che termina di pochissimo a lato. Al 7’ il Catanzaro, la riapre. Fa tutto Zanini che mette al centro un ottimo pallone per Infantino che stampa in rete. Il Matera ci mette sessanta secondi a rispondere: ci pensa Buschiazzo a servire Strambelli che la piazza: palla di poco a lato. Al 16’ i giallorossi beneficiano di una buonissima chance. Prima Marin, poi Spighi vanno ad un passo dal pareggio, ma in entrambe le occasioni Golubovic dice di no, compiendo due grandi miracoli. Al 18’ rispondono i biancoazzurri. Ottimo cross di Tiscione per l’incornata di De Franco: palla che termina sul palo. Il Catanzaro, però, è sempre pericoloso e al 24’ beneficia di una bella chance: prima Onescu, poi Sabato, ma ancora Golubovic, dice di no. Il Matera si risistema con un 4-3-3 tenendo benissimo il campo anche se nel recupero resta in dieci per via del doppio giallo a Buschiazzo. L’unico pericoloso corso arriva al 49’ con una botta di Infantino. I tre punti, però, sono dei biancoazzurri, che portano a casa una vittoria importantissima, e soprattutto il quarto posto in classifica.

   

IL TABELLINO

MATERA-CATANZARO

RETI: al 13’ pt Dugandzic (M), al 29 pt Dugandzic (M), al 7’ st Infantino (C).

MATERA (4-2-3-1): Golubovic (dal 38’ st Tonti), Angelo, De Franco, Buschiazzo, Sernicola, Urso, Casoli, Di Livio (dal 36’ st Sartore), Strambelli (dal 48’ st Scognamillo), Tiscione, Dugandzic (dal 36’ st Maimone). A disposizione: Mittica, Di Sabatino, Gigli, Salandria, Taccogna, Giovinco, Battista. Allenatore: Cassia (squalificato Auteri).

CATANZARO (3-4-1-2): Nordi, Gambaretti, Di Nunzio, Sabato, Zanini, Van Ransbeeck (dal 1’ st Maita), Marin (dal 27’ st Badaje), Nicoletti (dal 37’ st Sepe), Spighi (dal 37’ st Valotti), Infantino, Falcone (dal 1’ st Onescu). A disposizione: Marcantognini, Cason, Riggio, Corado, Puntoriere, Furina. Allenatore: Forziati (squalificato Dionigi).

ARBITRO: Daniele De Santis di Lecce.

NOTE: Pomeriggio tranquillo sul XXI Settembre. Espulsi: al 48’ st Buschiazzo (M) per doppia ammonizione. Ammoniti: Buschiazzo, Di Livio, Casoli (M) e Van Ransbeeck, Onescu (C). Angoli: 8-6 per il Catanzaro. Spettatori: 1000 circa con una cinquantina dei quali provenienti da Catanzaro. Recupero: 0’ primo tempo e 7’ secondo tempo.

Commenti

Girone C, i match delle 14.30 - Lecce e Trapani ok, colpaccio Juve Stabia
Cassia: "Grande maturità adesso. Di Livio? Ecco cosa penso"