Avversario

Bisceglie, da cenerentola destinata a squadra in lotta per la salvezza: tutto è cambiato e i neroazzurri sono un'insidia

Redazione TuttoMatera.com
03.10.2018 16:50

Il tecnico Ciro Ginestra, foto: Emanuele Mastrodonato

Sarà un Bisceglie completamente diverso quello che il Matera si troverà di fronte sabato sera. La formazione neroazzurra, in Coppa Italia si era presentata con un manipolo di giovani e con giocatori che da lì a breve avrebbero fatto le valigie. Quasi un mese dopo, però, la situazione è completamente diversa. Il Bisceglie, in panchina ha ritrovato Ciro Ginestra con il quale ha cominciato un percorso tattico del tutto nuovo.

Dal 4-3-3 iniziale, l’ex bomber di Gallipoli e Salernitana, e soprattutto ex allenatore del Team Altamura, è passato ad un più spregiudicato 3-4-3. In tre partite, il giovane tecnico campano è riuscito a conquistare tre punti. Prima il pareggio conquistato contro la Vibonese, nel match d’esordio di campionato. Poi, la battuta d’arresto a Reggio Calabria. Prima dell’incredibile vittoria contro la Casertana nel primo turno infrasettimanale. Tra l’altro, in tribuna era presente anche Eduardo Imbimbo, tecnico biancoazzurro che avrà sicuramente preso appunto e capito come arginare i neroazzurri che avranno sfruttato questi quindici giorni, visto il turno di riposo, per mettere a punto i meccanismi.

Il Bisceglie, infatti, si è costruito nei primi giorni di settembre. Dopo aver concluso il mercato con sole cessioni, il presidente Canonico ha deciso di puntare su diversi svincolati e costruire una squadra che possa giocarsi comunque la salvezza. E queste prime giornate di campionato stanno dando segnali importanti in merito. Tocca sicuramente a Ciro Ginestra cercare di portare a casa questa missione che sarebbe una vera e propria impresa.

Commenti

Il Catania torna in campo, la Viterbese resta ai box. Girone C, quali scenari in vista? Il possibile colpo di scena
Andrisani: "Matera, lavoriamo a tutto tondo. Questa la mia missione"