Mondo Calcio

Ceferin: "Il Var per adesso no. Caso Bernabeu? Troppe polemiche, poche verità"

Redazione TuttoMatera.com
18.04.2018 10:20

Il presidente della Uefa Ceferin, foto: Fonte Web

"La Champions League è come una Ferrari o una Porsche: non puoi guidarla subito. Servono allenamenti e test offline. E tutti devono capire come funziona. È presto per il Var. Realisticamente, nella stagione 2019-2020 potremmo averlo in Champions League e all'Europeo". Sono le parole di Aleksander Ceferin, ad una settimana dalla polemica scaturita dopo Real Madrid-Juventus settimana scorsa.

Il numero uno della Uefa, in un’intervista a La Gazzetta dello Sport, va a fondo nella questione, parlando dell’episodio finale del Bernabeu, dicendo: "C'è chi l'ha vista venti volte quell'azione. Io cinquanta, ma per metà è ancora rigore e per l'altra metà no. In Manchester City-Liverpool, invece, sul gol annullato poteva essere utile. Buffon? Quello che ha detto non è giusto, non doveva. Però, dal punto di vista di chi ha giocato, capisco la frustrazione e la delusione di chi perde una partita su un rigore al 93esimo. Senti di aver perso l'occasione".

Ceferin, poi, attacca Agnelli: "Collina non ha colpe. È come l'allenatore che sceglie la squadra: seleziona i migliori per vincere, poi possono succedere cose controverse: ma lui che colpa ne ha? E poi non mi sembra sia assolutamente il caso di cambiare designatore, i cicli non sono un problema: Collina mi piace, ha dato tanto all'Uefa. Io non interferisco mai, decide lui con la sua grande professionalità".

Commenti

Siracusa, Iodice: "Futuro, ho preso la mia decisione. Diventato un capro espiatorio"
Girone C, oggi il recupero: occasione da sfruttare, in poco più di mezzora