Calcio Mercato

Matera-Baiocco, matrimonio che non si è fatto: ecco i motivi

Roberto Chito
01.11.2018 15:40

il portiere Paolo Baiocco, foto: Sandro Veglia

Nessun ritorno per lui. Alla fine, Paolo Baiocco non indosserà la maglia del Matera in questa stagione. Il portiere ex Reggina, nella serata di ieri ha salutato il gruppo, cercando una nuova destinazione. Sembrava essere tutto pronto per il suo ritorno in biancoazzurro, ma qualcosa deve essere andata storta. Infatti, l’esigenza di tesserare un portiere non sembrava esserci. Il Matera ne ha due di assoluto valore.

Anche se sono under hanno dimostrato il loro immenso valore. A cominciare da Farroni che nonostante qualche uscita a vuoto, ha sempre dimostrato di essere in palla. A chi, però, non capitano episodi non felici? A tutti. Infatti, il ruolo del portiere è davvero delicato. Proprio per queste ragioni, il ds Luigi Volume aveva cercato di trovare l’accordo con Paolo Baiocco. Per una settimana, l’ex Reggina si era allenato alle dipendenze del tecnico Imbimbo. Alla fine, però, si è deciso di non tesserarlo. Avere in organico un quarto portiere, proprio quando non c’è l’esigenza di averlo è stato il primo motivo del mancato accordo.

Da questo punto di vista, il presidente Lamberti è sempre stato chiaro: massima fiducia a Farroni e Guarnone. Prima con Furlan, poi con Baiocco, il numero uno del club biancoazzurro non è mai stato favorevole all’approdo di un ulteriore portiere nella Città dei Sassi. E così, mentre Paolo Baiocco pregustava il suo ritorno fra i pali della porta biancoazzurra, il tutto è stato stoppato. Il portiere ha salutato il gruppo e il Matera continuerà con Farroni e Guarnone fra i pali, quantomeno fino a dicembre.

Commenti

Lega Pro, il messaggio di Ghirelli: "Scusate per problemi e disagi, ora tutti in campo. Da questa vicenda acquisita una consapevolezza"
Il ritorno del figliol prodigo: Matera, la punta la trovi in casa