Le Altre

Trapani, al via il nuovo corso: fra passaggio di consegne e scetticismo dell'ambiente

Redazione TuttoMatera.com
26.07.2018 11:46

L'allenatore Massimiliano Favo, foto: Fonte Web

In attesa che avvenga il passaggio di consegne da Morace ad Agnello, il Trapani pensa al campo. Ieri, infatti, è stata la giornata di Massimiliano Favo che ha conosciuto la nuova squadra. Non appena ha ricevuto la chiamata da parte dei granata, l’ex Taranto e Paganese si è subito catapultato in Sicilia per cominciare questa nuova avventura.

Sarà proprio Massimiliano Favo a guidare il Trapani nel match di Tim Cup contro il Campodarsego che si giocherà domenica sera al Provinciale. Una partita non facile, visto che i granata sono imbottiti di ragazzi della Berretti e ancora non hanno cominciato questo nuovo progetto. Dopo il mancato accordo con Carmine Gautieri, la proprietà napoletana si è catapultata su Massimiliano Favo che ha una grandissima occasione nella sua carriera da allenatore, non ricca di successi ma zeppa di esoneri.

Al momento, bisogna anche risolvere il rebus proprietà. Nella giornata di ieri era atteso il passaggio di consegne da Morace ad Agnello. Il tutto, per una serie di problematiche sembra essere slittato a queste ore. Insomma, il passaggio di consegne non è a rischio, ma la proprietà napoletana è chiamata ad una missione ben più ardua: bisogna vincere lo scetticismo dei tifosi granata che non sembrano aver accolto al meglio questo passaggio.

Commenti

International Champions Cup - La Juventus scopre Favilli. Milan e Roma, ko diversi
La ripicca di Strambelli: L'ex Matera passa ad una storica rivale