News

Play off, si entra sempre più nel vivo: ora il terzo turno. Cosa succederà? Parte la grande attesa

Redazione TuttoMatera.com
16.05.2018 00:15

Il pallone della Serie C, foto: Fonte Web

E adesso ci penserà il sorteggio. Fra qualche ora avremo il programma completo anche del terzo turno. Adesso, tutto dipenderà dalle urne del sorteggio. Tutto decise: cinque squadre in prima fascia, altre cinque in seconda. Si scende in campo subito, già domenica per l’andata. Il ritorno, poi, sarà di scena solamente tre giorni dopo.

Prima però, bisogna dar vita alle cinque partite da disputare. Al momento, c’è grande attesa, soprattutto per quanto riguarda le partecipanti. Già stabilito chi andrà in prima e chi in seconda fase. Dal terzo turno, entrano in scena le tre seconde Pisa, Sambenedettese e Trapani, insieme all’Alessandria che ha fatto sua la Coppa Italia di Serie A. A queste, si è aggiunta la Reggiana, in qualità di miglior formazione qualificata, grazie ad un coefficiente creato su misura per permettere al Girone B di avere gli stessi vantaggi degli altri due raggruppamenti, nonostante le due partite in meno.

E poi, in seconda fase ci sono le altre cinque formazioni: Piacenza e Viterbese nel Girone A, FeralpiSalò nel Girone B, Cosenza e Juve Stabia nel Girone C. Fra poche ore, queste cinque squadre conosceranno il nome dell’avversaria. Anche qui, il regolamento non lascia scampo: dopo i 180 minuti, in caso di pareggio complessi, andranno avanti le formazioni che si sono classificate in prima fascia. Dunque, appuntamento alle prossime ore. I play off continuano: ora, spazio al terzo turno.

     

QUALIFICATE AL TERZO TURNO

Andata: domenica 20 maggio - Ritorno: mercoledì 23 maggio

PRIMA FASCIA: Pisa (Girone A), Sambenedettese e Reggiana (Girone B), Trapani (Girone C) e Alessandria (vincitrice Coppa Italia.

SECONDA FASCIA: Piacenza e Viterbese (Girone A), FeralpiSalò (Girone B) e Cosenza e Juve Stabia (Girone C).

Commenti

Girone B, il secondo turno: FeralpiSalò davvero inarrestabile, ok la Reggiana. I risultati
Nazionale, nasce l'Italia di Roberto Mancini: ecco come riparte il rilancio