Il Tema

Le più belle vittorie dell'era Columella: c'è l'imbarazzo della scelta

22.07.2018 20:50

Il patron Columella nel giorno del ritorno in Serie C, foto: Sandro Veglia

Non sarà facile rispondere a questa domanda: qual è la più bella vittoria sotto la gestione Columella? Impossibile, per i tifosi materani rispondere con un solo successo. Ce ne sono più di uno. Probabilmente, due vengono prima di tutte: l’1-0 alla Salernitana e il 3-0 al Lecce. Entrambe in trasferta, e peraltro contro formazioni che erano delle autentiche corazzate.

Due notti che resteranno nelle memorie dei tifosi biancoazzurri. Il blitz di Salerno arrivò in un momento inaspettato, con i granata lanciati verso la Serie B e i biancoazzurri che non provenivano da un momento felice. Il 3-0 di Lecce, invece, fu un vero e proprio tripudio, che poi si trasformò in illusione. Una vittoria davvero importante e senza storia. E pensare che qualche mese prima, i biancoazzurri espugnarono per la prima volta il Via del Mare. Fu una vittoria in extremis, che tagliò le gambe ai salentini e che si rivelò illusoria per i lucani. Se il Matera arrivò fin lì, però, lo deve soprattutto ai successi di Vico Equense e contro il Manfredonia. Due domeniche indimenticabili, che diedero ai biancoazzurri il là per il ritorno in terza serie.

In Serie C, un’altra vittoria che non può essere dimenticata, è stata messa a segno proprio in questa stagione: il 2-1 al Catania. Proprio il successo che chiuse l’era Columella davanti al pubblico di casa. Di goleade, nell’era Columella ne abbiamo vissute tante. Anche in Serie C: impossibile non ricordare il 6-0 al Melfi o il 5-1 a Messina. Vittorie larghe anche in Serie D, come le sette reti rifilate al Francavilla.

Commenti

Il profilo - Columella, cosa resterà? Un patron con molteplici ruoli
Buongiorno Mercato - Vibonese, ci siamo per la punta. Catania e Catanzaro, il mercato non si ferma mai. Monopoli, decisa la punta?