Sala Stampa

Volume: "Certe cose non mi vanno giù. Bisogna restare uniti per l'obiettivo"

Roberto Chito
17.10.2018 21:03

Il ds Luigi Volume, foto: Sandro Veglia

"Stiamo lavorando con un budget ridotto dal due agosto e con mille problemi. Non immaginate la situazione di questi giorni. Siamo stati cacciati da alberghi e ristoranti e nonostante ciò siamo scesi in campo. Non è una giustificazione per la squadra che da sabato deve sputare sangue". A parlare è Luigi Volume, il ds biancoazzurro che si toglie qualche sassolino dalle scarpe.

Dopo il quinto ko consecutivo, questo pomeriggio, al XXI Settembre è stata indetta un’altra conferenza last minute. E Volume, si sfoga: "Dicono che in questi anni hanno visto calcio, piacere. Sono bravo anche io a fare calcio così, comprando giocatori qua e là e lasciando tanti debiti. Dal nostro arrivo abbiamo dovuto affrontare situazioni difficili, quotidianamente abbiamo superato diversi ostacoli. Abbiamo lavorato in silenzio, nonostante ci hanno chiuso le porte in faccia ovunque siamo andati per il problemi che ha lasciato la vecchia gestione. Così, ovviamente non si può fare calcio. Ora c’è una nuova società che sta lavorando per poter rimettere le cose a posto, aggiustando questi benedetti conti. In queste ore me ne hanno dette tante. La gente, però, parla non conoscendo a fondo le situazioni. Queste, è giusto che si sappiano".

Il ds Volume, pensa anche al futuro. Perché con la nuova società qualcosa può cambiare: "Il presidente Lamberti ha dato la sua disponibilità a rinforzare la squadra anche nelle prossime settimane. Ci stiamo lavorando. L’obiettivo principale è far sì che il Matera si salvi. A questo obiettivo ci crediamo tutti e vogliamo raggiungerlo. Ovviamente, i risultati sono negativi e me ne assumo le responsabilità. La squadra non ha più alibi. Da ieri l’abbiamo spronata perché da sabato deve sputare il sangue. Bisogna fare punti. Il tutto anche grazie alla gente di Matera che ci può dare la giusta mano".

Qualche rimpianto, poi, il ds Volume ce l’ha: "Mi sono trovato ad allestire una squadra in fretta per scendere in campo nel derby contro il Potenza per non fare figuracce. Nella fretta, probabilmente qualcosa l’ho sbagliata. Certe scelte potevano essere ponderate meglio. Magari invece di due o tre under, potevamo prendere un over qualitativamente migliore. Imbimbo? Resta qui, quantomeno fino a quando ci sono io. Questa squadra ha giocato bene nonostante le sconfitte".

Commenti

Gesto shock dei tifosi potentini verso i materani: ecco cos'è successo ieri sera
Imbimbo: "Io non mollo, ci credo ancora. Soluzioni? Sappiamo cosa fare"