Primo Piano

Si pensa al peggio, sperando nel meglio: difesa, quale soluzione?

Roberto Chito
09.03.2018 21:20

Il difensore Stefano Scognamillo, foto: CosenzaChannel.it

Mattera e Stendardo fuori causa, Buschiazzo squalificato e solo De Franco, Gigli e Di Sabatino a disposizione, considerando che Scognamillo è in forse, ma non ancora out. Quale difesa a Lecce? Ovviamente, bisogna valutare pro e contro in tutti i sensi. L’opzione migliore, sarebbe sicuramente il recupero dell’ex Aversa Normanna, pronto a prendere posto in mezzo alla retroguardia con De Franco. Sarebbe la soluzione migliore per sostituire Buschiazzo squalificato, la cui ingenuità nei minuti finali contro il Catanzaro gli è costata la presenza in quel di Lecce. Dunque, oltre Scognamillo, a disposizione ci sarebbero Di Sabatino e Gigli. Il primo, dopo l’infortunio ha giocato con moderazione. Qualche spezzone finora, mai dall’inizio. E nelle ultime occasioni, ha veramente giocato pochissimo. Per questo, gettarlo nella mischia dal primo minuto a Lecce potrebbe essere un azzardo più che una responsabilità. E anche per quanto riguarda il secondo, Gigli, il discorso non sarebbe differente. Ovviamente in maniera diversa. Alcuni errori commessi, peraltro decisivi contro Monopoli e Paganese, che sono costati caro ai suoi. Da allora, è stato messo in panchina, con la difesa che è passata a quattro. Con il passaggio al 4-2-3-1 ha giocato 16 minuti in quel di Fondi. Magari avrà imparato dagli errori commessi e a Lecce potrebbe essere la sua chance. E ora? La palla passa ovviamente al tecnico Gaetano Auteri. Le speranze sono tutte nel recupero di Scognamillo. Bisogna valutare anche il forfait. Possibile ritorno alla difesa a tre? Non è da escludere nemmeno questa mossa, ma sicuramente uno fra Gigli e Di Sabatino, a prescindere da tutto, contro il Lecce dovrà essere in campo. La sensazione è che il primo sia in netto vantaggio sul secondo. Ovviamente, aspettando rammendi da parte dello staff medico.

Commenti

Matera, altro forfait dall'ultim'ora? Scelte quasi fatte. Le ultime
Tragedia Astori, l'iniziativa di un club del Girone C per il capitano viola