Serie B

Serie B, i club entrano in tackle sulla riforma dei campionati. E Balata incalza: "Questa la nostra richiesta di format dalla prossima stagione"

Redazione TuttoMatera.com
12.01.2019 00:12

Il presidente della Lega di Serie B Mauro Balata, foto: Fonte Web

"All’unanimità, inoltre, i club di B hanno confermato, vieppiù, in un quadro come quello attuale, la contrarietà all’ipotesi di ulteriori iniziative tese a deliberare ripescaggi nelle prossime stagioni e, sempre all’unanimità, hanno deliberato la riduzione del format a 18 squadre". Lo scrive in un comunicato la Lega Serie B che entra a gamba tesa sull’argomento.

Infatti, per diverso tempo, si era discusso se la Serie B doveva essere riportata a 22 squadre, visto che le Noif erano state modificate solamente per questa stagione. Il neo presidente della Figc, Gabriele Gravina, prima di avviare la riforma dei campionato, ha intenzione di far tornare prima tutte le cose a posto, poi procedere con le varie modifiche. Proprio per questo, la Lega capeggiata da Mauro Balata, ha ratificato che la serie cadetta, per la stagione 2019-20, dovrà essere a diciotto squadre.

Addirittura una squadra in mano rispetto alla stagione corrente, quando, alla vigilia del calendari l’ex commissario Fabbricini si piegò alle decisioni di Balata e dei club di Serie B. Peccato, che il progetto di Gravina parla di una cadetteria a venti squadre, ma non per la prossima stagione. Insomma, le polemiche sono appena cominciate. E Maura Balata, insieme ai suoi club è pronto a mettersi di traverso.

Commenti

Il weekend dello sport - Si torna in campo: in quattro a caccia di punti pesanti
Coppa Italia, parte la tre giorni degli ottavi di finale - Sfide tranello per l'Inter e le due romane ma già diversi big match. Il programma completo