Sala Stampa

De Sanzo: "Reazione che volevo. Arbitri, vedo alcune cose strane"

Roberto Chito
12.12.2018 21:22

L'allenatore Fabio De Sanzo, foto: Fonte Web

"Ho visto una grande reazione dopo il due a zero. Ed è questa la Paganese che vorrei sempre vedere. Una squadra determinata e che lotta su tutti i palloni. A me dà fastidio che questa squadra deve cominciare a giocare quando prende uno schiaffo". Meglio di così, per gli azzurrostellati di Fabio de Sanzo non poteva proprio andare. Un pareggio acciuffato nel secondo tempo, proprio quando la partita sembrava essere già chiusa.

Rispetto al poker subito contro il Rieti, la Paganese di oggi ha avuto un altro tipo di atteggiamento: "Sabato abbiamo fatto dieci minuti molto bene. Abbiamo segnato e poi abbiamo staccato la spina. Questo è il problema di questa squadra, è sotto l’aspetto mentale. Questi ragazzi si vogliono specchiare e quando lo fanno sono sempre danni. Questa Paganese esce sempre nelle difficoltà. Oggi abbiamo avuto quella forza di volontà che serve per riprendere in mano la partita. Oltre a fare qualcosa in più. A Rieti abbiamo mollato e subito quattro gol. Oggi no. Quindi devo lavorare sotto questo punto di vista. Devo convincere i ragazzi che non devono avere paura ma che devono sempre osare qualcosina in più".

Al di là del pareggio portato a casa, Fabio De Sanzo questo pomeriggio punta il dito contro la direzione dell’arbitro: "È vero che noi commettiamo delle disattenzioni ma è anche vero che gli arbitri ci stanno mettendo del loro. L’espulsione non esiste perché non c’è nemmeno il contatto. Poi, vorrei rivedere il primo gol del Matera, perché per me fuorigioco. Inoltre, vorrei vedere delle situazioni su Cesaretti. Non è mia abitudine prendersela con l’arbitro. Però, quando si esagera è giusto alzare la voce perché contro di noi, ultimamente sto vedendo delle cose strane".

Commenti

Imbimbo: "Sconcertato oggi. Ne ho le scatole piene di questi errori"
Le pagelle - Matera, si salvano davvero in pochi: in due fanno bene