Serie C News

Lo strappo si è consumato: Serie C sul piede di guerra. Gravina: "Ecco il provvedimento"

Redazione TuttoMatera.com
14.08.2018 11:13

Il presidente Gabriele Gravina, foto: Fonte Web

"Con la decisione presa dal commissario della Figc del blocco dei ripescaggi nella Lega B prendiamo atto inermi dello sfascio senza guida del calcio italiano. Spero che l’organo di vigilanza preposto di Palazzo Chigi prenda provvedimenti per questo abuso". È il tweet di Gabriele Gravina, presidente della Lega Pro che annuncia battaglia verso una decisione che ha scatenato una rivolta senza precedenti.

Infatti, di tutto questo chi ne sta subendo le maggiori conseguenze è proprio la Lega Pro che al momento si trova con un organico di 59 squadra con ricorsi e contro ricorsi che nelle prossime ore partiranno e che si aggiungeranno ai tanti già presentati. In questo clima di astio sembra difficile poter dare il via ai campionati. L’incertezza, infatti, regna sovrana, per questo, il presidente Gabriele Gravina, insieme al suo staff di collaboratori sta pensando di bloccare l’inizio dei campionati. Questo decisione verrebbe sposata anche dall’Aic che ovviamente non ci sta.

Dopo la decisione della Figc di modificare le Noif e dare l’ok alla Serie B a 19 squadre, si è scatenato un vero e proprio polverone. Il presidente Gabriele Gravina, in ogni modo sta cercando di tutelare gli interessi della Lega Pro, cercando di proteggere una Serie C che sotto la sua gestione ha visto aumentare la crisi. Cosa succederà? Non è dato saperlo. Ma il 22 agosto, ci potrebbe essere un nuovo rinvio con l’inizio della terza serie che potrebbe slittare ancora.

Commenti

UFFICIALE - Serie B, la mossa che manda in titl il calcio italiano: e ora?
UFFICIALE - Matera, ecco i tre tecnici del settore giovanile. I dettagli