Basket

OLIMPIA MATERA - Un avvio horror punisce i materani: non basta un buon finale per battere Palestrina

Redazione TuttoMatera.com
07.04.2019 22:02

Una fase di Olimpia Matera-Palestrina, foto: Roberto Linzalone

Non bastano i ventuno punti realizzati da Merletto a far portare a casa all’Olimpia Matera la vittoria. Contro Palestrina, il roster allenato da Agostino Origlio è costretto ad arrendersi. A sorridere, infatti, è l’ex coach Francesco Ponticello che per 86 a 80 porta a casa un’altra vittoria, la decima consecutiva per consolidare il secondo posto.

Per l’Olimpia Matera, invece, ci saranno altre occasioni per poter mettere in cassaforte il terzo posto, a cominciare dalla sfida contro Salerno di domenica prossima. Al momento, però, non serve guardare troppo in avanti ma analizzare questa sconfitta. A Palestrina, la missione era già difficile alla vigilia. Il roster di Ponticello stava facendo grandi cose e sicuramente non voleva mollare. I romani, però, hanno costruito il loro successo soprattutto nei primi due quarti. L’Olimpia Matera, infatti, sin dall’inizio è chiamata subito ad inseguire. Palestrina si conferma in ottima forma e si aggiudica il primo quarto per 25 a 18. Per i materani, c’è subito un gap di sette punti dal colmare.

E questo, nel secondo quarto aumenta. Perché le cose non migliorano. L’Olimpia Matera non riesce a colmare le trame offensive di Palestrina che domina anche il secondo tempo e all’intervallo lungo va addirittura con quindici punti di vantaggio. Qui, come spesso accade, coach Origlio riesce a risistemare i suoi, trovando il giusto bandolo della matassa. E infatti, al ritorno in campo, l’Olimpia Matera si aggiudica il terzo quarto per 63 a 56 e riduce il gap a sette punti per vivere l’ultimo tempo nel migliore dei modi.

Nonostante il ritorno prepotente dei biancoazzurri, Palestrina non molla e forte del vantaggio acquisito amministra al meglio, fino a mettere in cassaforte la vittoria. L’Olimpia Matera non molla, ma il passivo rimediato nei primi due quarti, alla lunga pesa e diventa allenato di Palestrina che per otto punti porta a casa la vittoria. A punire il roster di Origlio anche le scarse realizzazioni da due punti con 22 canestri su 37 e gli 8 su 24 da tre punti.

    

IL TABELLINO

PALESTRINA-OLIMPIA MATERA 86-80

PARZIALI: 25-18, 26-18, 12-20, 23-24.

PALESTRINA: Beretta 18, Morici 12, Rizzitiello 10, Rossi 10, Carrizo 9, Banchi 8, Fiorucci 6, Ochoa 5, Rischia 5, Santucci 3, Mattei 0, Cecconi 0. Coach: Ponticello.

OLIMPIA MATERA: Merletto 21, Sereni 17, Battaglia 11, Iannilli 10, Cena 9, Del testa 5, Datuowei 4, Buono 3, Mancini 0, Lopane 0. Coach: Origlio.

ARBITRI: Venturini di Lucca e Giusto di Albignasego.

NOTE: Tiri da due punti: 30 su 25 per Palestrina e 22 su 37 per Matera. Tiri da tre punti: 14 su 18 per Palestrina e 8 su 24 per Matera. Tiri liberi: 14 su 18 per Palestrina e 12 su 15 per Matera. Assist: 21 con 9 di Carrizzo per Palestrina e 16 con 8 di Merletto per Matera. Rimbalzi: 28 con 8 di Carrizzo per Palestrina e 29 con 7 di Cena per Matera.

Commenti

34° GIORNATA - Il match delle 18.30: Al Veneziani la decide Castaldo che mette il Monopoli in crisi
SERIE A - Trentunesima giornata, il posticipo: Lazovic risponde a Mertens. Napoli con la testa all'Arsenal e il Genoa porta via un punto salvezza