Calcio Mercato

Riflessioni in corso: Matera, cosa si fa per due pedine? Il punto

Roberto Chito
18.06.2018 22:05

Il difensore Fabrizio Buschiazzo, foto: Emanuele Taccardi

Quella che si è aperta oggi è una settimana importante anche per altre questioni. Fra giovedì e sabato, infatti, si conosceranno i destini di Giuseppe Maimone e Fabrizio Buschiazzo. In tal senso, il Matera deve decidere se riscattare centrocampista e difensore, che potrebbero essere due pedine con le quali andare a costruire la nuova squadra per la prossima stagione.

Giorni importanti anche per quanto riguarda questi aspetti. Il Matera pensa alle strategie che in un certo senso potranno essere importanti per la prossima stagione. Maimone, ad agosto scorso, ai biancoazzurri fu ceduto con l’opzione del diritto di riscatto. E a sua volta, il Lecce, può esercitare il contro-riscatto. Indiscrezioni direttamente provenienti dal Salento, parlano che i giallorossi non hanno nessuna intenzione di esercitare questa opzione. Infatti, Maimone non è una pedina che il tecnico Liverani reputa indispensabile per la Serie B. Invece, potrebbe esserlo per il Matera. Proprio per questo, la palla è completamente nei piedi dei dirigenti biancoazzurri.

Stesso discorso per quanto riguarda Buschiazzo. Il Matera deve decidere se riscattare il difensore uruguayano dal Penarol, con il quale avrebbe un altro anno di contratto. I gialloneri, che da qualche settimane hanno sulla panchina Diego Lopez, dovranno decidere il da farsi. In ogni caso, rispetto a Maimone, la situazione di Buschiazzo sembra essere diversa. Infatti, qui il prezzo per il riscatto non sembra essere basso come per il centrocampista. Riscattando entrambi, il Matera si troverebbe altre due pedine per la prossima stagione. Riflessioni in corso.

Commenti

UFFICIALE - Casertana, nessuna sorpresa per la panchina: ecco il nuovo tecnico
Diario Mondiale - Belgio e Inghilterra, avanti a braccetto nel Gruppo G. Svezia, vittoria di rigore