Calcio Mercato

Il Matera secondo Volume: una filosofia ben precisa quella del ds

Roberto Chito
05.08.2018 20:34

Il direttore sportivo Luigi Volume, foto: Emanuele Taccardi

Sta nasce un bel Matera. Nonostante tutte le difficoltà e un budget sicuramente risicato che non permetterà ai biancoazzurri di lottare per le prime posizioni della classifica, il ds Luigi Volume lavora alacremente per poter mettere a disposizione del tecnico Eduardo Imbimbo quanti più giocatori possibili. E a giudicare dai primi arrivi, il Matera che sta nascendo non è niente male.

La filosofia del ds Volume sembra essere decisa: puntare su giocatori di categoria, che magari provengono da annate non proprio fortunate e che cercano riscatto. A questi, poi, saranno affiancati giovani under, alcuni dei quali provenienti dal torneo di Serie D che la passata stagione hanno fatto molto bene. Idee chiare per poter puntare su motivazioni non indifferenti. Nella giornata di ieri sono stati annunciati solamente dieci giorni ma nelle prossime ore sono pronti altrettanti annunci, visto che agli ordini di Imbimbo si allenano molte pedine. Meglio, però, puntare i riflettori su quei giocatori che sono stati contrattualizzati e che a tutti gli effetti compongono la rosa dei biancoazzurri. Cominciando dagli esperti.

E soprattutto dal centrocampo, visto che in quella posizione sono stati annunciati ben cinque giocatori. Il 3-5-2 di Imbimbo, avrà quasi sicuramente sugli esterni di centrocampo a destra Triarico e a sinistra Sepe. Due giocatori di categoria che hanno fatto molto bene rispettivamente con le maglie di Virtus Francavilla e Akragas. Nelle stesse posizioni, sono arrivati anche gli under Garufi e Casiello. Il primo, è un ex Reggina, non più under e pronto a dare il proprio contributo. Il secondo, proviene dal Team Altamura dopo una buonissima stagione agli ordini del tecnico Ginestra in cui si è messo in mostra.

Fra questi non bisogna dimenticare nemmeno il mediano Marian Galdean. Sarà lui il perno centrale del centrocampo biancoazzurro. Con la Virtus Francavilla fece molto bene, per questo Volume l’anno scorso lo portò a Taranto dove costruì una squadra di Serie C, ma si sa che in Serie D le insidie sono sempre maggiori. Importanti arrivi anche in attacco, con la punta Luca Orlando che quasi dodici mesi dopo veste la maglia biancoazzurra. La scorsa stagione, l’ex attaccante di Messina, Ischia e Casertana fu davvero vicino all’approdo in biancoazzurro. Con lui, c’è anche l’esterno Manuel Ricci che può giocare anche a centrocampo.

Quest’ultimo ha bisogno di rimettersi in gioco dopo alcune stagioni non proprio al meglio. Matera, per questo potrebbe essere l’occasione giusta. Come per il difensore Dinielli che proviene da una stagione completamente da dimenticare per via di un infortunio. Il ds Volume, però, non ha perso tempo nel riprenderlo e riportarlo a Matera: di lui si dice un gran bene. Da scoprire, invece, il giovane Sgambati. I neo arrivi dovranno essere affiancati a chi è rimasto: Stendardo in difesa e Corado in attacco con i baby Hysaj, Dammacco e Dellino riconfermati.

Commenti

La Gradinata: "Felici per il cambio nel club. Ora si passa ai fatti"
Buongiorno Mercato - Catanzaro, clamorosa idea per l'attacco. Virtus, ci siamo per due arrivi? Trapani, ora le uscite. Monopoli, un ritorno?