Primo Piano

Oltre il risultato: Matera, esame di maturità superato al meglio

Redazione TuttoMatera.com
12.03.2018 21:35

I biancoazzurri in gruppo, foto: Nino Russo

Esame superato e anche a pieni voti. Da Lecce, il Matera, torna a casa con un punto davvero importante per classifica e morale. La serie di risultati utili consecutiva viene portata a quota quattro. Per il Matera si tratta sicuramente di una delle prove migliori della stagione, soprattutto considerato il calibro dell’avversario. Il Lecce, infatti, oltre ad essere prima in classifica è stata costruita con giocatori davvero importanti che hanno fatto bene in passato, anche in tornei maggiori. Al cospetto di una squadra sicuramente con maggiore qualità, come dimostra la classifica, il Matera si è disimpegnato al meglio. Auteri, infatti, non poteva chiedere di meglio ai suoi. Soprattutto nel primo tempo, quando i biancoazzurri hanno disputato una partita tatticamente perfetta. Il 4-2-3-1, infatti, dava al Matera il giusto equilibrio in tutti i reparto. La difesa, infatti, non ha praticamente hai rischiato. Tranne in qualche timida occasione, Tonti non è stato mai chiamato in causa. Zero pericoli corsi, contro un avversario sicuramente difficile da affrontare. La partita, infatti, l’ha fatta tutta il Matera. Bravo a coprirsi, perché contro la qualità del Lecce non si poteva giocare con il fuoco, i biancoazzurri, attraverso le ripartenze hanno creato i problemi maggiori alla formazione giallorossa. Con Strambelli fra le linee e Dugandzic a fare a sportellate con la difesa salentina, il Matera ha costruito i primi pericoli. Aumentati, poi, dalle discese sulle fasce. Con un po’ più di cinismo e magari di fortuna, la partita, nel primo tempo, poteva essere anche sbloccata. Il Lecce, infatti, ha faticato e non poco a fermare le scorribande lucane. Nella ripresa, poi, era scontato immaginarsi il ritorno del Lecce. Liverani, avrà sicuramente corretto qualcosa nell’atteggiamento dei suoi. I biancoazzurri, però, hanno tenuto davvero bene. Ovviamente, qualche rischio era prevedibile correrlo. Era stato messo in preventivo. La buonasorte, mancata in passato, ha aiutato un Matera che ha comunque retto l’urto al meglio. Perché una prestazione maiuscola la si vede anche nella sofferenza e nelle difficoltà che ci possono essere nelle varie fasi della partita. Qualche leggerezza di troppo ha regalato palloni ad un lecce che sicuramente non ha bisogno di regali. Anche da questo punto di vista, la prestazione è sicuramente maiuscola. E il punto conquistato al Via del Mare, è giusto. Più Matera nel primo tempo. Più Lecce nel secondo, anche se le occasioni migliori le ha avute la formazione di Liverani. A calcio, però, si vince segnando i gol. Un applauso ad una squadra che mette insieme il quarto risultato utile consecutivo. E soprattutto, supera un altro esame di maturità. Magari, il più difficile di questa stagione. Esami di maturità che possiamo paragonare alle trasferte di Siracusa e Catania. Un atteggiamento importante, da squadra che lotta su ogni pallone e che a prescindere dal risultato finale non ha nulla da rimpiangersi. Per questo, da Lecce, i biancoazzurri portano risposte positive che vanno oltre il risultato.

Commenti

Dalla Serie A alla Serie C, nel nome d'Astori: il ricordo al Via del Mare
Da evento a normalità: Columella, ora le domande aumentano