I Play Off

Chi sorride - Cosenza, che nottata magica. Braglia e Baclet: "Non è finita qui"

Redazione TuttoMatera.com
11.06.2018 14:23

L'esultanza del Cosenza a fine partita, foto: ilCosenza.it

Probabilmente, nemmeno loro avrebbero immaginato di arrivare sin qui. Dopo una cavalcata di otto partite, il Cosenza giunge alla nona, quella più bella, quella della finale. I lupi rossoblu, in una magica serata hanno la meglio del Sudtirol e si presentano a Pescara per nulla con il ruolo di squadra spacciata, perché in questi play off, i rossoblu hanno superato tutti i possibili confini.

Raggiante non poteva che essere il tecnico Braglia: "Sono soprattutto contento per i ragazzi perché se lo meritano. Hanno disputato una grande partita e meritato questo traguardo. Squadra e staff tecnico hanno fatto un grande lavoro. Sono arrivato qui che non conoscevo nessuno. E devo dire la verità, in questi mesi mi sono sentito a casa. Da quella partita contro l’Akragas ad oggi abbiamo fatto tanta strada. Ora godiamoci questo momento perché i ragazzi hanno tirato fuori tutto quello che hanno dentro".

Cosenza in finale soprattutto grazie a Baclet. Ha creato la rete che ha ridato speranza, e ci ha messo del suo nell’autorete di Frascatore: "Sono emozionato come non mai perché era da diverso tempo che non mi capitava una cosa del gene. Ho sofferto tanto dalla panchina, e non appena sono entrato ho pensato a are il massimo. Adesso vogliamo conquistare la serie B, regalando un’emozione unica ai nostri tifosi".

Commenti

Seconde squadre? No, Ferrero e Lotito vanno oltre: ecco il progetto alternativo
Chi piange - Catania, nottataccia fotocopia della stagione. E si pensa già al futuro