L'Intervista

Stendardo: "Non tutelati nel momento decisivo. Su di me tante bugie"

Redazione TuttoMatera.com
22.01.2019 13:40

Il difensore Mariano Stendardo, foto: Emanuele Taccardi

"Ho concluso la mia esperienza non certo felice al Matera nella giornata di ieri. Sulla passata stagione preferisco non esprimermi visto che mi avevano dato per infortunato e finito, quando ho dimostrato in campo il contrario". Sono le parole dell’ex difensore Mariano Stendardo che in queste ultime ore ha voluto mettere la parola fine sull’avventura in biancoazzurro. Attraverso il proprio profilo Instagram, Stendardo dopo aver firmato per la Paganese dice anche la sua su questi mesi difficili che ha trascorso a Matera: "Su questa stagione voglio dire che io ci ho sempre creduto con tutto me stesso, investendo sentimenti sinceri accompagnati da lacrime amare. Ho trascinato da capitano i miei compagni fino al 17 dicembre, sperando che qualcosa ci potesse salvare. Poi, col tempo è diventato palese che la situazione era insalvabile. Nonostante ciò, tutta la Matera sportiva non credeva a noi giocatori e alla situazione che stavamo vivendo sulla nostra pelle, anche perché la stampa non ci ha mai difeso. Anzi ha sempre giustificato e tutelato chi nel momento cruciale non lo ha fatto con noi". Stendardo così, prima di dare il via alla nuova avventura con la maglia della Paganese si toglie qualche sassolino dalle scarpe su questo anno e mezzo nella città dei sassi, prima di dare alla sua ex squadra un augurio speciale: "Nonostante ciò, auguro a tutta la città di Matera, che il 2019 possa regalare non solo quello che è già auspicabile dopo l’assegnazione di capitale europea della cultura ma anche una importante rinascita sportiva".

Commenti

EDITORIALE - Per Matera il calcio non è cultura: un verdetto che scopre una verità che non si può più nascondere
Matera, altra punta con le valigie: si aprono le porte della Serie D?