Primo Piano

Matera, l'ultima in casa: fra esigenza ed onore. A caccia altri punti pesanti

Roberto Chito
29.04.2018 10:25

L'ingresso in campo di Catania-Matera, foto: Nino Russo

Potrebbe essere l’ultima per tanti. Un ulteriore stimolo per poter far bene e portare a casa punti importanti. È pur sempre un Matera-Catania. Una partita che poteva avere un significato diverso rispetto a quello attuale. Il presente, però, non si può cambiare. Il senso di questo pomeriggio, però, è molto importante per i biancoazzurri, chiamati a concludere al meglio davanti al proprio pubblico.

Come arriva il Matera? Sicuramente, la vittoria in quel di Andria contro la Fidelis ha galvanizzato i biancoazzurri dopo un periodo non facile sotto diversi punti di vista. A cominciare dagli aspetti extra calcistici. Infatti, la stagione di questo Matera è stata davvero travagliata. Siamo sempre qui a rimarcarlo ogni settimana. Come bisogna rimarcare che questa squadra, se il campionato finisse oggi, sarebbe comunque quarta in classifica. Purtroppo, la verità è un’altra. E gli stessi giocatori, nelle varie interviste, lo hanno rimarcato in queste settimane. Contro il Catania, però, gli stimoli devono essere davvero alti. Si tratta di una delle partite più importanti dell’anno. I biancoazzurri hanno tutto per poter far bene. Anche in condizioni deficitarie hanno dimostrato di poter salire in cattedra e dimostrare tutte le proprie qualità. Per questo, un risultato positivo, contro un avversario che ha sempre lottato per posizioni d’alta classifica sarebbe importante.

Come arriva il Catania? Non bene. Il ko contro il Trapani ha segnato la fine del sogno Serie B. Quantomeno in questo campionato. Poi, bisogna capire come andrà nei play off. I rossoazzurri, hanno gettato alle ortiche diverse occasioni di agguantare il Lecce lassù in classifica. Il pareggio contro la Juve Stabia e il ko contro il Trapani potrebbe lasciare il segno. Ma il Catania non ha nemmeno la possibilità di accusare il colpo visto che i play off sono alle porte. E soprattutto, l’undici di Lucarelli deve cercare in tutti i modi di agguantare la seconda posizione, sperando in un passo falso del Trapani. Oramai, le due siciliane giocano per la seconda piazza, visto che ormai il Lecce è proiettata verso la Serie B. Anche per questo, gli etnei a Matera non possono sbagliare.

Che partita sarà? Entrambe, per un motivo o per un altro hanno l’obbligo di portare a casa i tre punti. Il Matera, perché gioca l’ultimo match davanti al proprio pubblico. E soprattutto, perché potrebbe arrivare un’altra forte penalizzazione che potrebbe sconvolgere ulteriormente la classifica dei biancoazzurri. Il Catania, invece, per restare agganciato al Trapani e soprattutto alle chance di secondo posto. Al XXI Settembre sarà un grandissimo match: due squadre pronte a giocarsela colpo su colpo per portare a casa punti importanti.

     

COSÍ IN CAMPO

Stadio XXI Settembre-Franco Salerno, ore 17.30

MATERA (3-4-3): Golubovic, Buschiazzo, De Franco, Scognamillo, Casoli, De Falco, Maimone, Sernicola, Sartore, Dugandzic, Di Livio. A disposizione: Tonti, Mittica, Mattera, Di Sabatino, Salandria, Tiscione, Cedric, Dellino.

CATANIA (4-3-3): Pisseri, Blondett, Aya, Bogdan, Porcino, Bucolo, Rizzo, Mazzarani, Russotto, Curiale, Barisic. A disposizione: Martinez, Esposito, Semenzato, Tedeschi, Biagianti, Fornito, Manneh, Di Grazia, Brodic. Allenatore: Lucarelli.

ARBITRO: Matteo Marchetti di Ostia Lido.

PRIMO ASSISTENTE: Michele Dell’Università di Aprilia.

SECONDO ASSISTENTE: Aristide Rabotti di Roma Due.

Commenti

Verso la 37esima - Serie B, è la giornata giusta? Play off, la bagarre continua
Empoli fa festa, è in Serie A. E il Matera fa bingo grazie ad un ex