Primo Piano

Dentro o fuori? La parola al Consiglio Federale di domani: Matera, ecco cosa potrebbe succedere

Roberto Chito
29.01.2019 20:00

Il momento della verità è finalmente arrivato. Nella giornata di domani, il Matera conoscerà il proprio destino. Infatti, il Consiglio Federale, in programma a Roma, sarà chiamato a prendere una decisione che farà in ogni caso discutere: escludere o no i club con la fidejussione Finwrold che entro il 17 gennaio non hanno sostituito la stessa? Le parole del presidente Gabriele Gravina, alla vigilia di questo delicato appuntamento, hanno anticipato un po’ quelli che potrebbe accadere domani. Al momento, infatti, non c'è nessuna norma che parla di esclusione a campionato in corso di questi club. Dunque, la Figc dovrebbe optare per la penalizzazione di 8 punti in classifica e la multa di 350 mila euro, pari all'importo della fidejussione che doveva essere sostituita entro il 17 gennaio. In casa Matera, però c'è un mistero. Perché ci sono versioni contrastanti. Il presidente Rosario Lamberti ha presentato una bozza di fidejussione con la Cattolica Assicurazione, sostenendo che questa è al vaglio della Lega Pro. Sono trascorsi poco più di dieci giorni, e al momento non si hanno risposte se la fidejussione presentata da Lamberti sia buona o meno. Dall’altra parte però, c’è la Lega Pro che il 18 gennaio ha emesso un comunicato sostenendo che l'unica fidejussione valida era stata presentata dalla Reggina e che tutti gli altri club non si erano regolarizzati. Lo stesso Ghirelli, intervistato da TuttoMatera.com, aveva confermato questa attesa. Dunque, se così fosse il Matera sarà penalizzato di 8 punti con un'ammenda di 350 mila euro. In questo modo, i biancoazzurri renderebbero a -23. E soprattutto potrebbero continuare il loro campionato, già sapendo di essere retrocessi perché 23 punti sono impossibili da conquistare per ritornare a 0, è ricominciare ancora una volta il campionato. Ammesso che il Matera riesca ad azzerare il gap, chissà a che giornata saremmo e sopratutto quale sarà il distacco con le altre. Dunque, la retrocessione in Serie D sembra essere scontata, anche se il presidente Rosario Lamberti continua a credere nella salvezza. Lo stesso numero uno del club biancoazzurro ha affermato di avere già un accordo con Claudio Lotito, proprietario di Lazio e Salernitana per il prestito di alcuni giovani che possano terminare la stagione con la maglia del Matera, più che altro per mettersi in mostra dal punto di vista personale. Da capire anche se queste operazioni potranno essere fatte, visto che Lamberti ha detto più volte che il mercato del Matera era bloccato per le note vicende risalenti ad un documento non presentato dalla gestione Andrisani. Biancoazzurri che con un -23 potrebbero continuare il loro campionato, con una squadra nuova. Perché è giusto che la Berretti giochi il proprio campionato e non scenda in campo due volte nell'arco di 24 ore. Per i tifosi materani, invece, l'agonia potrebbe solamente continuare. Infatti, non c'è davvero gusto ad assistere ad un campionato del genere. Per questo, per Matera sarebbero troppo visto che da febbraio 2018 non si fa altro che parlare di tutto tranne che di calcio. Ed assistere ai biancoazzurri ancora in campo sarebbe il più grande scempio. Però, la parola adesso passa al Consiglio Federale di domani.

Piarulli: "Matera, spero che tutto rientri. Mercato? Questa la nostra priorità"
Coppa Italia, il primo quarto di finale - Milan, notte incredibile: Piatek firma la prima con una doppietta, Napoli ko e troppo brutto