Primo Piano

Dal derby alla sosta: Matera, sarà un mese e mezzo di fuoco. Quale obiettivo in vista della pausa?

Roberto Chito
15.11.2018 22:00

L'esultanza di Ricci nel match con la Cavese, foto: Giuseppe Scialla

Dieci partite in quarantacinque giorni. Trenta punti a disposizione per poter arrivare alla sosta invernale nel miglior modo. L’obiettivo è chiaro: abbandonare il prima possibile il meno uno e cercare di risalire la china, aspettando notizie anche da quelle che saranno le retrocessioni. Il Matera, è chiamato ad un imperativo davvero importante.

Non fallire i quattro scontri diretti contro Siracusa, Paganese, Reggina e Rieti, e cercare di ottenere il massimo dalle altre sei partite. Questo l’imperativo di questi quarantacinque giorni che saranno davvero importanti per il futuro del campionato biancoazzurro. Infatti, commettere altri passi falsi negli scontri diretti potrebbe compromettere il cammino. Il Matera, adesso, è sempre a meno uno in classifica. La Paganese, infatti, è lontana tre punti. Una gap che bisogna cercare di colmare subito, cercando di mettersi subito dietro la prima antagonista di questa stagione. Anche perché, le altre sono già lontane. Proprio per questo, bisogna fare punti contro tutti, cercando di muovere la classifica e ridurre il gap. Da metà novembre, a fine dicembre, il Matera deve commettere meno errori possibili.

A cominciare dal derby contro il Potenza, che potrebbe essere la migliore occasione per fare punti anche in trasferta. Infatti, in cinque partite giocate lontane dal XXI Settembre, i biancoazzurri non sono riusciti a portare a casa nemmeno un punto. Punto dopo punto, partita dopo partita, bisogna arrivare a quel trenta dicembre nelle migliori condizioni possibili. Poi, ovviamente, toccherà al presidente Rosario Lamberti e al suo entourage, intervenire in maniera pesante sul mercato. Perché le diciassette partite che resteranno, dovranno essere tutte finali, per cercare di raggiungere una salvezza straordinaria. Ovvio, che in questo momento ci sono dieci partite, trenta punti a disposizione per cercare di muovere la classifica.

Matera che se la vedrà anche contro corazzate come Catania, Catanzaro e Juve Stabia. Fra queste, però, bisogna inserire squadre che stanno facendo bene. Una su tutte, il Rende che al momento è la capolista del campionato e che sta sorprendendo oltremisura. Poi, ci sono anche Monopoli, e lo stesso Potenza. I biancoazzurri, però, sono riusciti ad avere la meglio della Viterbese che a detta di tutti, in tutti e tre i Gironi, può ambire alle prime quattro posizioni. L’undici di Imbimbo, per questo, in queste dieci partite deve cercare di portare a casa il campionato.

L’obiettivo è di fare il massimo, e soprattutto di mettersi quantomeno alle spalle la Paganese prima della sosta. In più, bisogna cercare di ridurre il gap da tutte le altre, cercando di arrivare il più possibile vicino. Infatti, più squadre ci sono nella lotta salvezza, meglio è per il Matera. Testa al presente, a queste dieci partite. In attesa delle ultime diciassette, nelle quali i biancoazzurri dovranno davvero cercare di fare il massimo.

   

DAL DERBY ALLA SOSTA: IL CALENDARIO

12° Giornata: Potenza-Matera

13° Giornata: Matera-Siracusa

Recupero 3° Giornata: Matera-Catania

14° Giornata: Monopoli-Matera

15° Giornata: Matera-Rende

16° Giornata: Paganese-Matera

17° Giornata: Matera-Catanzaro

18° Giornata: Juve Stabia-Matera

19° Giornata: Matera-Reggina

20° Giornata: Rieti-Matera

Commenti

Dubbio trequartista: sì o no in vista del derby? Matera, ecco le ultime
Verso il derby - Ecco il piano di ordine pubblico: tocca alle due tifoserie