Mondo Calcio

Napoli, botta e risposta De Laurentiis-Sarri: futuro incerto. E spuntano le soluzioni

Redazione TuttoMatera.com
21.05.2018 10:17

Il tecnico Maurizio Sarri, foto: Fonte Web

E alla fine calò il gelo. Il rapporto fra Aurelio De Laurentiis e Maurizio Sarri sembra essere arrivato ai titoli di coda. Il botta e risposta nel post Crotone, non lascia presagire a nulla di buono per i tifosi azzurri, che ieri pomeriggio, al San Paolo hanno riempito di cori il tecnico toscano.

"Bisogna chiedere solamente a Sarri se resta o meno. Per me, il tempo è finito per aspettare. Il problema lo abbiamo affrontato in tutti i modi, e alla fine devo prendermi le mie responsabilità andando avanti". Ha tuonato il presidente nel post partita. Ma la risposta di Sarri è arrivata immediatamente: "Se il tempo è scaduto ci sarà un recupero. Avere un giorno in più o due in meno, dopo un’annata del genere mi sembra il minimo. Se resto qui voglio avere la percezione che sia possibile ripetersi ma la certezza non la si può avere. Ci sono delle clausole rescissorie per alcuni giocatori che potrebbero andare via. L’unico sì è quello legato al cuore ma se dovessi cambiare sceglierei l’estero".

Quello di Sarri sembra essere il primo indizio che apre ad un addio. Proprio per questo, il presidente De Laurentiis, nelle ultime ore ha cominciato ad individuare il Piano B. La prima idea sarebbe Ancelotti, suggestionato da una possibile avventura in Champions League, con il quale ci sono stati contatti. A De Laurentiis, però, piace anche Emery, sondato sin dapprima di prendere Sarri. E poi, anche Giampaolo e Inzaghi. Insomma, la partita è ancora aperta, ma siamo ormai nei minuti finali del recupero.

Commenti

Serie A, arrivederci campionato: trentotto giornate di emozioni, come non mai
Nazionale, Mancini: "Vorrei che la mia Italia fosse così. Dalle delusioni si riparte"