Primo Piano

MATERA - Il punto di Fragasso: "Messi insieme due soggetti impensabili. Questa la situazione"

Roberto Chito
04.06.2019 20:25

L'imprenditore Giuseppe Fragasso, FOTO: FONTE WEB

"Aver messo insieme Benedetto e Muscaridola è una sorta di miracolo, un qualcosa di impensabile fino a poche settimane fa. Oltre noi tre, ci sono un’altra decina di adesioni". È il punto della situazione di Giuseppe Fragasso che guida la cordata denominata Matera 1933 in vista della manifestazione d’interesse per quanto riguarda la possibile ripartenza del calcio nella Città dei Sassi.

L’imprenditore edile della Città dei Sassi, intercettato da TuttoMatera.com, ha fatto il punto della situazione, tracciando le linee guida in vista del prossimo 14 giugno, quando dovrà essere presentata la manifestazione d’interesse al secondo piano del Comune di Matera: "Aver messo Benedetto e Muscaridola sotto un unico progetto, dimostra quanto la politica sia fuori da questo progetto. Qui parliamo di calcio e la nostra intenzione è quella di andare a formazione una società solida, condividendo un progetto. Inoltre, proprio in queste ore, Cosimo Muscaridola è al lavoro e si sta impegnando per poter trovare altri soggetti che possano partecipare a questo progetto".

Dunque, Giuseppe Fragasso, è riuscito a trovare le adesioni di Nicola Benedetto e Cosimo Muscaridola. In vista del 14 giugno, non sono escluse altre novità: "Ovviamente, poi, ci sarà chi avrà più quote e chi ne avrà meno. In ogni caso, devo dire che si fanno sempre tante chiacchiere ma alla fine, a rispondere presenti sono sempre le stesse persone. Non è facile fare quello che stiamo facendo. In ogni caso, c’è la passione che fa andare avanti il tutto".

MATERA STORY - Il 9 giugno il ricordo della Serie B quarant'anni dopo: i dettagli dell'evento
SERIE C - Girone C, duro comunicato dei giocatori del Trapani: "Il club ha disatteso le promesse fatte"