Primo Piano

MATERA - Dalle promesse al silenzio: se non era politica, perchè è andata così?

Roberto Chito
10.06.2019 15:15

Roberto Cifarelli, FOTO: TUTTOMATERA.COM - ROBERTO CHITO

Subito dopo l’esclusione del Matera dalla Serie C, l’ex assessore allo sport della Basilicata Roberto Cifarelli, aveva incontrato i tifosi materani presso il Matera Club. In quella sede aveva promesso ai presenti tutto il suo impegno per poter cercare di coinvolgere imprenditori pronti a far ripartire il club biancoazzurro dalla Serie D.

L’incontro, però, si svolse a due settimane dalle elezioni regionali che vedevano candidato proprio Cifarelli. Quest’ultimo, però, aveva promesso che la politica sarebbe rimasta fuori, promettendo ai tifosi materani una serie di incontri e aggiornamenti subito dopo l’evento. Peccato, che dopo quel primo ed unico summit, non c’è stata più nessuna traccia di Roberto Cifarelli. Se l’ex assessore allo sport ha lavorato sottotraccia e nel silenzio non lo sappiamo, saranno i fatti a parlare.

Fatto sta, che quei tifosi che avevano chiesto chiarezza sulla ripartenza, si sono sentiti presi in giro. Perché, da quel giorno, Roberto Cifarelli non si è più fatto vivo? Probabilmente, ognuno avrà le proprie motivazioni. Però, se si prende un impegno con una tifoseria, e soprattutto con una Città lo si deve portare a termine. Perché poi, alla fine, sono sempre i fatti a parlare.

SERIE A - Spal, tormentone finito: arriva l'annuncio del club estense su Semplici
MATERA - Ecco cosa ci si aspettava dalla politica sulla ripartenza del calcio materano