Le Altre

Rieti, arriva Capuano ed è subito show: "Questa squadra è come le principali big d'Europa. Tante chiamate che fanno piacere"

Redazione TuttoMatera.com
10.01.2019 14:25

Il tecnico Ezio Capuano, foto: Fonte Web

"Mi hanno spinto a venire qui Gianni, Curci e Di Santo e per me in questo momento il Rieti è come il Real Madrid, il Barcellona, il Manchester City, e lo dico con molta schiettezza". È subito show con Ezio Capuano che alla prima conferenza stampa in quel di Rieti infiamma subito l’ambiente rilasciando dichiarazioni davvero scottanti.

Capuano, dopo l’arrivo a Rieti ha ricevuto diverse telefonate da parte di molti suoi colleghi allenatori: "Conosco bene Mourinho, lo stimo, mi ha chiamato Montella che ho cresciuto quando era un ragazzino ad Empoli, ma non è importante chi ti chiama, l’importante è che mi abbia chiamato il Rieti. Il mister che era qui prima, che non ho avuto occasione di conoscere, ha fatto molto bene, senza dubbio. Sono qui per rispettare tutti i tifosi e la responsabilità che ho è quella di far rispettare il popolo. Non sono un allenatore solo della squadra, sono un allenatore del popolo che pensa a chi vive una settimana intera per la propria fede, senza badare al numero, possono essere centomila, ventimila, dieci, cinque, vanno rispettati".

Infine, poi, vengono fissati gli obiettivi: "Resta la salvezza, ma ripeto non voglio porre limiti. Altre squadre si sono interessate a me, sicuramente sapete quella che ha provato a frenare ogni mio tipo di spostamento, altre le ho ascoltate, sicuramente, ma ho scelto Rieti per le persone che fanno calcio qui e questo mi ha convinto. Giocheremo tutte le partite dando la vita e per me oggi la più grande emozione è avere questa sciarpa al collo, le altre sono emozioni da campo, la priorità è difendere questi colori in ogni stadio".

Commenti

Buongiorno Mercato - Trapani, gran colpo per l'attacco. Catania-Catanzaro, oltre Di Piazza c'è un altro duello per l'attacco. Leonzio, punte nel mirino
Orlando: "Matera, questa la mia speranza in vista del futuro immediato"