Primo Piano

Matera, verso il rush finale: ma con quali stimoli e motivazioni?

Roberto Chito
23.03.2018 18:08

I biancoazzurri a Lecce, foto: Michel Caputo

Non c’è molto tempo per riflettere su cosa non è andato a Castellammare di Stabia. Infatti, il Matera è chiamato a tornare subito in campo. Il match contro il Bisceglie non sarà facile, visto che la formazione neroazzurra proviene da un momento positivo, ancor di più dopo l’ottimo pareggio strappato contro il Catania al fotofinish. Dunque, al XXI Settembre si affronteranno due squadre con il morale completamente opposto. Anche perché, in casa Matera, oltre la sconfitta patita contro la Juve Stabia che ha fatto scivolare i biancoazzurri al sesto posto, si sono rimessi di mezzo i noti problemi societari. La squadra, a Castellammare di Stabia è sembrata distratta. E non poteva essere altrimenti dopo un comunicato stampa fatto uscire a poche ore dal match. Una squadra non attenta ma soprattutto non tranquilla. E in vista del finale di stagione, non sembra essere un buon segnale. Con l’imminente penalizzazione, il Matera, infatti, rischia di perdere altre posizioni, se non scivolare proprio fuori dai play off. Dipenderà dai risultati che si conquisteranno da domenica sera in poi. Però, come recitava il comunicato dell’Aic, questa imminente penalizzazione, non farò altro che scalfire tutti gli sforzi che la squadra ha fatto per conquistare i risultati. Cosa succederà lo scopriremo solamente con il passare delle partite. Sicuramente, non sarà il modo migliore per arrivare a questo finale di stagione, e sicuramente affrontare i play off che sono sempre stati l’obiettivo del team di Columella. Chiarezza che come l’aspetta l’ambiente, la meritano anche i giocatori. L’amministratore unico Taccogna, era presente a qualche allenamento. Presente anche martedì pomeriggio prima della partenza per Castellammare di Stabia. Bisognerà chiarire diversi aspetti per poter arrivare al meglio al finale di questo campionato che è stato sicuramente intaccato dalle note vicende extra calcistiche. Però, è anche vero che bisogna pensare al campo. E la sfida contro il Bisceglie sarà importante. Anche perché, i problemi relativi al mancato pagamento degli stipendi non sono nati mercoledì mattina. Il problema è scoppiato circa un mese fa. E in quel periodo, il Matera ha conquistato dieci punti, frutto di tre vittorie e un pareggio. Però, è normale che i risultati alla fine saranno fini a se stessi, anche i giocatori potrebbero non avere più stimoli. Inoltre, molti sono in scadenza di contratto o in prestito. Dunque, avere la testa altrove, in questa parte di stagione, dove i procuratori cominciano a fare i primi giri d’orizzonte, non sembra essere impossibile. Però, l’impegno non è mai mancato, e anche nella sfida contro il Bisceglie, gli undici biancoazzurri che scenderanno in campo daranno il massimo. Anche a Castellammare di Stabia la prova non è stata negativa. Il Matera è stato punito da incertezze ed errori, figli di una situazione non proprio tranquilla. E in tutto questo, i tifosi biancoazzurri hanno deciso di compattarsi nuovamente. Infatti, è nata la Gradinata Biancoazzurra che farà il suo esordio ufficiale contro il Bisceglie. Segno di vicinanza alla squadra di Auteri. E chissà, se questo aspetto potrà aiutare De Franco e compagni a portare a casa i tre punti, per dare un’altra risposta come fatto in precedenza.

Commenti

Girone C, tutti i cambiamenti d'orario della trentaduesima giornata
Verso il Bisceglie: con un recupero si cambia? Matera, le ultime