L'Intervista

Lamberti: "Attenuti alle disposizioni della Figc. Torneo falsato, su di noi fatto un errore"

Roberto Chito
13.02.2019 16:15

Il presidente Rosario Lamberti, foto: Sandro Veglia

"Questa sera non scenderemo in campo: ci sarà la quarta sconfitta a tavolino. I ragazzi del settore giovanile vorrebbero giocare ma i tifosi, giustamente, non vogliono altre figuracce". Sono le parole del presidente Rosario Lamberti che di fatto comunica il quarto ko a tavolino del Matera, che di fatto chiuderà la stagione questa sera.

Intervisto dalla redazione di TuttoC.com, il massimo dirigente del club lucano, continua: "Noi ci siamo attenuti al comunicato della Figc che di fatto ci ha revocato l’affiliazione. Poi mi domando perché il presidente della Figc, Gravina non l’abbia ancora ratificata, visto che sono già passate due settimane. Io non ho più una matricola e non sono più abilitato a disputare partite. Questa storia era già finita dal momento che c’era verso di noi un accanimento terapeutico: al Pro Piacenza sono state sospese le partite, a noi no. Forse nessuno vuole assumersi la responsabilità nei nostri confronti, sperando che il Matera si auto-escluda saldando quattro partite".

Il forfait del Matera, inevitabilmente creerà alcuni problemi a questo campionato che sembra essere davvero falsato. E la pensa così anche Lamberti: "Si tratta di un torneo completamente falsato. Chi ha perso contro di noi, come Siracusa e Viterbese, chissà cosa penserà. Io ho denunciato Gravina e Ghirelli, ritenendo che hanno commesso un errore: o nell’iscrivere il Matera in Serie C in estate, o nell’escluderlo adesso. Vista la situazione estiva, mi chiedo come è stata permessa questa iscrizione".

Commenti

Matera, l'ultima sera prima della fine: con la Cavese sarà l'ultimo atto
Lega Pro, il Consiglio Direttivo: ecco tutti gli argomenti trattati in quel di Firenze