Primo Piano

Prima i certificati, poi lo sciopero: e così l'allenamento non si fa

Roberto Chito
28.12.2018 20:12

La maglia del Matera, foto: Sandro Veglia

Prima hanno presentato il certificato medico per giustificare la non presenza agli allenamenti, poi hanno proclamato lo sciopero. Questa, la cronaca del pomeriggio in casa Matera. Una situazione davvero paradossale in casa biancoazzurra a due giorni dalla sfida contro il Rieti. Davvero un controsenso quanto accaduto in queste ore. Una situazione che sta davvero precipitando.

Questo pomeriggio, il tecnico Eduardo Imbimbo e il suo staff, aspettavano la squadra per poter svolgere l’allenamento in vista della sfida contro il Rieti. Nessun tesserato della prima squadra si è presentato alla seduta d’allenamento. Cosa che ormai va avanti da diversi giorni. Una situazione che sarà presa in mano sicuramente dalla società che in tutti i modi agirà di conseguenza anche se dal presidente Rosario Lamberti non c’è stata nessuna comunicazione in merito. Resta il fatto che quest’oggi, nessuno della prima squadra si è presentato per l’allenamento. Era presente esclusivamente lo staff tecnico guidato da Eduardo Imbimbo, insieme al tecnico in seconda Alfredo Paradisi, il preparatore atletico Pasquale D’Antonio e quello dei portieri Vincenzo Marinacci. Con loro, tutto lo staff medico, oltre che il team manager Vincenzo Novellino sempre presente.

L’unico tesserato che si è visto è Gianvito Plasmati che sta effettuando un lavoro di recupero che ha deciso di continuare. Per il resto, gli altri 26 giocatori non si sono visti. Alcuni dei quali, già nelle scorse ore hanno lasciato la Città dei Sassi. E oggi, per giustificare il la loro assenza dall’allenamento odierno hanno inviato un certificato medico. Stranamente, procedura che è stata fatta da tutti i componenti della rosa. È un periodo di influenza, ma tutta la rosa è stata contagiata? Dopo il mancato allenamento, l’Aic ha proclamato lo sciopero. Questi sono i fatti.

Commenti

UFFICIALE - L'Aic, la nota: "Matera, questa la decisione per Rieti. Altro stato d'agitazione"
UFFICIALE - Matera, deciso chi andrà in campo in quel di Rieti