Campionato

Il Commento - Girone C, girandole d'emozioni d'un pazzo weekend

Redazione TuttoMatera.com
27.03.2018 12:13

Il pallone della Serie C, foto: Fonte Web

La trentaduesima giornata ci lascia in eredità un campionato riaperto, che forse non si è mai del tutto chiuso come si poteva pensare. Il Lecce stecca ancora, e Catania e Trapani, questa volta non falliscono. La Casertana, regala alle due siciliane il meno quattro, che potrebbe diventare meno uno. Lo vedremo con il tempo. I rossoazzurri fanno un sol boccone della Paganese. Il Trapani, seppur a fatica, riesce a spuntarla contro il Rende. Come è spettacolo in vetta, anche per la bagarre play off, le emozioni non sono finite. Con la Juve Stabia che deve ancora terminare il match contro la Virtus Francavilla, il Matera la spunta contro il Bisceglie e si riprende il quarto posto. Anche perché il Siracusa non ne approfitta contro la Reggina: ne esce un pareggio a reti bianche senza emozioni. Stecca ancora il Cosenza, che pareggia contro l’Akragas. Ai siciliani, però, non basta per nutrire speranze play out, visto che la Fidelis Andria, grazie al successo sulla Sicula Leonzio, si è portata a più diciannove: un margine troppo ampio per dare speranze alla formazione di Agrigento. Allunga, invece, sulle ultime posizioni il Catanzaro, che un po’ a sorpresa la spunta contro il Monopoli. Vittoria davvero importante per i giallorossi che aumentano il loro divario sulle ultime posizioni.

Commenti

Girone C, la 32esima giornata - Risultati, classifica e prossima giornata. La situazione
Top e Flop - Girone C, chi sale e chi scende dopo la 32esima giornata