Calcio Mercato

Quale destino per due pedine? Matera, ora dipende tutto da te

Roberto Chito
02.06.2018 17:30

Il centrocampista Giuseppe Maimone, foto: Emanuele Taccardi

Oltre alla documentazione per l’iscrizione bisognerà pensare anche all’immediato futuro e alla costruzione della nuova squadra che dovrà essere completamente costruita da zero. Diverse pedine, nonostante il contratto sono vicini alla rescissione dopo le diverse vicissitudini.

Fra questi, però, ci sono alcuni giocatori il cui destino è ancora da delineare. Su tutti Fabrizio Buschiazzo e Giuseppe Maimone, arrivati a Matera con la formula del prestito con alcune opzioni. Per il difensore uruguayano, i tempi per poter esercitare il diritto di opzione di riscatto è dal 18 al 20 giugno. In quella data, il centrale potrà capire se tornerà al Penarol, oppure se sarà riscatto dal Matera. Diversa, invece, la situazione di Giuseppe Maimone. Anche per lui, il club biancoazzurro può esercitare la formula di diritto di riscatto. Non solo. Anche il Lecce, infatti, può esercitare quella di contro-riscatto per riprendersi il centrocampista: dal 21 al 23 giugno, saranno le date.

Cosa succederà? Molto dipenderà dalle intenzioni del Matera se decidere o meno di riscattare difensore e centrocampista che comunque, in questa stagione appena terminata si sono messi in mostra. Due affari completamente diversi fra loro, ma importanti per i biancoazzurri. Infatti, ricominciare da pedine come Maimone e Buschiazzo non sarebbe male. Non resta che aspettare le date per le loro opzioni e capire quale sarà il futuro.

Commenti

Reggina, passi avanti per il nuovo allenatore? La buona notizia arriva da Renate
ESCLUSIVA - Matera, il Catanzaro su due pedine. Quali scenari?