L'Intervista

Andrisani: "Ioime, le cose sono andate così. Vogliamo certi profili"

Roberto Chito
17.08.2018 15:16

Il presidente Nicola Andrisani, foto: Sandro Veglia

"Nel Matera non vogliamo giocatori scontenti che si allenano solamente per lo stipendio. Vogliamo gente motivata e che dia il tutto in campo per il bene dei colori biancoazzurri". È il messaggio che arriva dal presidente Nicola Andrisani relativa alla vicenda di Raffaele Ioime che nella giornata di oggi è passato al Potenza dopo una trattativa lampo che si è aperta nelle ultime ore.

Con un messaggio su Facebook, il presidente Nicola Andrisani ha voluto chiarire alcuni aspetti di come sono andate le cose: "Ioime ha espresso la volontà di andare via. Lo ha fatto principalmente per problemi famigliari e stare più vicino alla famiglia, oltre che per ricevere un contratto a cifre più alte e per la conoscenza e la stima che ha risposto in lui il presidente Caiata. Però, ci tengo a precisare che il ragazzo non è stato assolutamente regalato al Potenza come qualcuno può pensare o ha ipotizzato in queste ore. Seppur a cifre non importanti, abbiamo realizzato una plusvalenza in quindici giorni, realizzando un record per il calcio italiano".

Andrisani, poi, fa alcune precisazioni sulla gestione de club: "Tra la precedente e l’attuale proprietà, si è detto che la prima non comunicava per niente, mentre la seconda lo fa eccessivamente. È vero, è così. È il mio modus operandi nella vita, con gli amici, i collaboratori, con tutti. Alcuni hanno messo addirittura in discussione che dietro la nostra operazione ci sono persone occulte. Va bene, soprassediamo. Questo è un progetto per la Città, se a qualcuno non piace il mio modo di gestire la società, esiste sempre il calcio in televisione".

Commenti

UFFICIALE - Matera, ecco una doppia operazione: per un portiere che saluta, uno che arriva
La ripresa - Matera, riprendono le fatiche. Due pedine a parte