Primo Piano

MATERA - Verso il bando: passi avanti decisivi da parte di un imprenditore locale. Tutti i dettagli

Roberto Chito
01.06.2019 10:20

Nicola Benedetto, FOTO: FONTE WEB

I dubbi sembrano essere stati sciolti. Nicola Benedetto, alla fine, dovrebbe esserci. L’imprenditore materano d’adozione sembra aver fugato ogni dubbio: la sua manifestazione d’interesse, entro il 14 giugno sarà consegnata al secondo piano del Comune di Matera.

Ora, bisogna capire se l’industriale bernaldese sarà a capo di una cordata, o se agirà in prima persona, e dunque con le proprie forze. Benedetto, che non ha mai messo in dubbio la proprio proposta, in queste ore sembra essere alle prese con la documentazione da presentazione al vaglio della commissione comunale che dal 15 giugno in poi, la esaminerà. Ovviamente, bisogna capire se ci saranno altri contatti nelle prossime ore, con imprenditori che potrebbero andare a rappresentare la cosiddetta minoranza. In passato, si era parlato della possibilità di unirsi al progetto di "Matera 1933".

C’erano stati dei primi contatti fra le parti, poi il fatto di capire quanto realmente fosse il fondo perduto da versare, ha portato alle prime valutazioni. Le indiscrezioni delle ultime ore portano ad una decisa discesa in campo di Nicola Benedetto che in questi mesi sembra aver lavorato sottotraccia per poter mettere in piedi un progetto competitivo e avviare la rinascita del calcio materano. Parliamo di un imprenditore materano d’adozione, che ha sempre cercato di rilevare il titolo sportivo del team biancoazzurro, salvo mai riuscirci per intero.

In passato, ha contribuito con una serie di sponsorizzazioni. Oggi, invece, è pronto a compiere il passo decisivo. Il proprietario di Palazzo Gattini-Luxury Hotel e Mulino Alvino, oggi è pronto a far partire il proprio progetto per dare alla Città dei Sassi una nuova squadra di calcio. Benedetto c’è. Da capire adesso, se da solo o con una cordata.

EX MATERA - Di Lorenzo: "Napoli, sogno che si realizza. Ora punto forte alla maglia azzurra"
MATERA - Con Benedetto al timone del club c'è già il nome del possibile direttore sportivo