L'Intervista

Sapio: "Occasione di crescita in queste due partite. Crisi del Matera? Pensiamo ad un altro aspetto"

Roberto Chito
02.01.2019 18:20

Il ds del settore giovanile Piergiuseppe Sapio, foto: Sandro Veglia

"A Natale, intorno alle 18, ho ricevuto la chiamata del presidente Lamberti che mi ha avvisato che il giorno seguente saremmo scesi noi in campo. Così ho subito attivato la macchina organizzativa: i ragazzi si sono ritrovati dal tavolo delle feste al campo, in Serie C. Erano increduli, alcuni di loro tremavano per l’emozione". È il racconto del ds del settore giovanile Piergiuseppe Sapio che racconta gli ultimi giorni.

Colui che ha rimesso in piedi il settore giovanile del Matera, intercettato dal portale di GianlucaDiMarzio.com, ha raccontato come sono andate le cose alla vigilia di Natale che ha portato i suoi ragazzi in campo, ad esordire in Serie C. Sapio, continua: "In campo in queste due gare è scesa una formazione guidata dalla coppia di allenatori Danza e Chimenti, quest'ultimo grande bandiera del calcio a Matera, composta principalmente da Under 17 più qualche elemento della Berretti. Sono dei ragazzi forti, dal gran futuro. Sono secondi alle spalle del Catania nel loro campionato e sono sicuro che finiranno tra le prime 16 d’Italia. In squadra ci sono tanti ragazzi 2003 che ho avuto a Bisceglie lo scorso anno. In più abbiamo inserito alcuni bravi 2002 che ci hanno permesso di alzare il tasso tecnico. Queste due partite rappresentano un’occasione di crescita straordinaria per i ragazzi, che si sono confrontati con il mondo del calcio professionistico, respirando l’aria dello spogliatoio e scendendo in campo in Serie C contro avversari di livello".

Un’avventura davvero incredibile per i ragazzi del settore giovanile del Matera. A loro era davvero difficile chiedere miracoli dal punto di vista dei risultati. Al netto delle due sconfitte e dei dieci gol incassati, per Sapio il bicchiere è mezzo pieno: "Alla fine della gara contro la Reggina che si è giocata nel nostro stadio, i tifosi del Matera hanno chiamato i ragazzi sotto la curva e li hanno applauditi e ringraziati per essere scesi in campo e aver onorato la maglia disputando una partita vera, nonostante la disparità di età con gli avversari. Anche i tifosi della squadra calabrese hanno fatto lo stesso, così come quelli di Rieti. Sono soddisfazioni davvero grandi".

Grazie ai giovani ragazzi portati in biancoazzurro da Piergiuseppe Sapio in estate, il Matera ha salvato quantomeno la faccia, evitando sconfitte a tavolino, mule e punti di penalizzazione. E il ds, conclude: "Noi non stiamo risentendo di questa crisi che sta colpendo la prima squadra, le nostre formazioni giovanili stanno facendo bene ed è giusto sottolineare il grandissimo lavoro che sta svolgendo il responsabile tecnico Agostino Marras".

Commenti

Rieti, il nuovo anno porterà diverse novità: in attesa del closing per il passaggio della società, impazza il toto-allenatore. La situazione
Centrocampista pronto alla partenza? Matera, possibile un saluto