I Play Off

La notte della Serie B: Siena e Cosenza, adesso tocca a voi. Le ultime da Pescara

Redazione TuttoMatera.com
16.06.2018 14:32

Il pallone della Serie C, foto: Fonte Web

Dal punto di vista del tifo, non sembra esserci partita. Ben ottocento da Cosenza, poco meno di duemila da Siena. A giudicare dalla sfida sugli spalti, questa viene abbondantemente vinta dai rossoblu. Ma la Serie B non si giocherà lì, anche se i supporters a supporto dei lupi potrebbero fare la differenza. Per Siena e Cosenza è il punto di non ritorno: entrambe non possono sbagliare questa sera.

A Pescara, infatti, è i palio la Serie B. Difficile fare pronostici, visto che gli uomini di Braglia in questi play off hanno superato tutti i possibili limiti. La squadra di Mignani, però, si è classifica seconda, e quantomeno sulla carta sembra essere avvantaggiata. Ma sul campo, tutto potrebbe essere stravolto. Anche perché Mignani, deve fare i conti con squalifiche e infortuni. Rondanini, Gerli, Iapichino, Santini, Bulevardi e Cruciani sono ko. Per questo, Mignani, non rinuncia al suo tanto caro 4-3-1-2 e punta su D’Ambrosio dall’inizio, mentre per Cristiani e Guberti ci sarà panchina, pronti ad entrare in campo al momento opportuno.

Diverso, il discorso in casa Cosenza. Braglia non rinuncia al 3-5-2 che ha portato i suoi fin qui. Deve, però, rinunciare a Pascali infortunato, ma ritrova Dermaku in mezzo alla difesa. Dall’inizio, ci saranno anche Camigliano e Palmiero. Attenzione, però, a Baclet. Il francese partirà alla panchina, e proprio da lì è stato decisivo. Per questo Braglia si affiderà a Okereke e Tutino. Con la consapevolezza di un importante asso nella manica da giocarsi

     

PROBABILI FORMAZIONI

SIENA (3-2-1-2): Pane, Sbraga, D’Ambrosio, Panariello, Mahrous, Cleur, Damian, Vassallo, Neglia, Marotta, Emmausso. A disposizione: Crisanto, Rossi, Brumat, Solini, Dossena, Guerri, Nassi, Fontana, Cristiani, Guberti, Biancalani. Allenatore: Mignani.

COSENZA (3-5-2): Saracco, Idda, Dermaku, Camigliano, Corsi, Bruccini, Palmiero, Mungo, D’Orazio, Okereke, Tutino. Allenatore: Zommers, Boniotti, Pasquali, Calamai, Loviso, Trovato, Ramos, Braglia, Baclet, Perez. Allenatore: Braglia.

ARBITRO: Massimi di Termoli (Affatato-Rossi).

Commenti

Catania, la certezza sembra essere solo una. E intanto impazza il toto-allenatore
La Figc a Matera con un ospite speciale per la mostra della Figc